PRIMA VOLTA A 41 ANNI

Buona sera...ebbene sì, ho 41 anni e sono ancora vergine, fino a qualche anno convinta di restarlo vuoi per motivi religiosi, vuoi probabilmente per educazione rigida in famiglia, dove il sesso è stato e continua ancora ad essere un tabù... Sono fidanzata da tre mesi...per effetto della quarantena...non ci siam frequentati, ma al telefono lui mi dice sempre più spesso che senre l esigenza di farlo...io non so come comportarmi...mi sento confusa...e più ancora, forse, bloccata...paura di sbagliare...di provar dolore, di essere inadeguata...sebbene gli abbia detto che sono ancora vergine e vorrei farlo solo dopo il matrimonio...sebbene non sappia se si tratti solo di un voler procrastinare qualcosa che mi fa solo tanta paura, mi fa sentire inadeguata e mi genera per questo ansia...Cosa fare, quindi?! Cosa mi consiglia? Come superare le mie paure...?! Spero tanto possa aiutarmi...Grazie...

La risposta

avatar Psicologia Dott. Gabriele Traverso

Il fatto che, legittimamente e liberamente, Lei abbia scelto di restare vergine fino a 41 anni non deve rappresentare un handicap. Lei lo ha correttamente comunicato, e in ogni caso il comportamento sessuale è appreso, non innato. Quindi credo che il Suo unico problema sia quello di decidere liberamente quando questo dovrà avvenire, magari lasciando da parte remore eccessive ma senza venir meno ai Suoi principi. Vedrà che tutto andrà bene.

Domande correlate

AIUTO sul sesso:

avatar Psicologia Dott. Gabriele Traverso

Ci sono infezioni specifiche che, proprio perchè tali, colpiscono solo determinati organi e non qualunque. Di conseguenza, direi che non ci sono particolari problemi.

Vedi tutta la risposta

La pillola ora è efficace?

avatar Psicologia Dott. Gabriele Traverso

Seguendo le indicazioni del medico di base, si. Per sicurezza può invece attendere la fine di questa confezione e dalla prossima usare solo la pillola.

Vedi tutta la risposta

Non raggiungo un erezione

avatar Psicologia Dott. Gabriele Traverso

Credo che alla base di tutto vi sia una situazione di ansia generalizzata, e non solo legata alla sfera sessuale. Direi che sarebbe opportuna una valutazione psicologica clinica prima di poter...

Vedi tutta la risposta

Scrivi la tua domanda agli Esperti ? clicca per informazioni sul servizio