Perché si tradisce?

Stiamo insieme da quattro anni. Cinque o sei volte l'anno mi tradisce con una sua ex di dieci anni fa (lei era stata sua amante quando lui era ancora sposato). Me ne accorgo da tanti segnali, le bugie che non sa raccontarmi bene, il non riuscire a guardarmi negli occhi il giorno dopo. Quando glielo faccio notare, mi dice che non è successo niente, che sono sempre io la donna importante della sua vita. La nostra storia a parte questi episodi va bene, abbiamo un'ottima intesa sessuale e affiatamento di coppia. A me però da fastidio che lui lo faccia, a volte penso di lasciarlo ma poi mi rendo conto che sono al massimo sei volte l'anno. Però non so come fare a fargli capire che non vorrei lo facesse.

La risposta

avatar Psicologia Dott. Gabriele Traverso

Credo sia comprensibile il Suo disagio di fronte a questo comportamento. In fondo, pur trattandosi di tradimenti, non si tratta della tipica situazione nella quale un uomo (in questo caso) tradisce con una donna, magari però diversa da una volta all’altra. In questo caso, tutto avviene nei confronti della stessa persona, per di più una ex. Non parrebbe un semplice sfogo sessuale o una attrazione erotica e basta. Probabilmente si tratta di una relazione irrisolta: sicuramente Lei è la donna importante nella sua vita, ma quella relazione ha lasciato degli effetti che non diminuiscono. Servirebbe una consulenza psicologica per comprendere davvero i motivi, magari anche come coppia. Ma dubito che lui possa accettare.

Domande correlate

Disfunzione erettile

avatar Psicologia Dott. Gabriele Traverso

Credo che avendo un quadro cardiologico completo, anche di terapia farmacologica, occorra un controllo andrologico anche per valutare gli aspetti circolatori del microcircolo legato al pene....

Vedi tutta la risposta

I cachi

avatar Psicologia Dott. Gabriele Traverso

Non Le saprei dire. Non resta che provare!!!

Vedi tutta la risposta

Che cosa posso aver contratto?

avatar Psicologia Dott. Gabriele Traverso

Buongiorno a Lei. In effetti, la sintomatologia che Lei sta verificando, e anche in modo molto preciso, non fa pensare direttamente ad una infezione contratta durante i contatti sessuali che Lei ha...

Vedi tutta la risposta

Scrivi la tua domanda agli Esperti ? clicca per informazioni sul servizio