Paranoia da Coronavirus

Buonasera, innanzitutto mi presento, sono un uomo di 19 anni, sono un tipo molto ipocondriaco che si preoccupa di tutto anche delle minime cose e si fa molte paranoie, questa sera ho cenato insieme alla mia famiglia e con dei parenti che venivano da Roma, ritornati pochi giorni fa qui in Sicilia a Catania con l'aereo, mi sono sembrati in ottima solute anche se il dubbio c'è sempre... È possibile che abbiano il nuovo coronavirus magari preso in aereoporto o a Roma e l'abbiano immischiato alla mia famiglia? Io non ho avuto contatti ravvicinatissimi, l'unico contatto è stato un bacio sulla guancia ma niente di più, io per ora non ho nulla ma questa ansia e paranoia mi sta distruggendo, non faccio altro che pensare negativo, secondo lei cosa dovrei fare? Cosa mi consiglia? Sono inutili paranoie che mi sto facendo?

La risposta

avatar Medicina generale - Maurizio Hanke Dott. Maurizio Hanke

Il rischio di contagio è reale con persone che provengono da aree endemiche o che abbiano avuto contatti diretti con persone che a loro volta  sono  a rischio di contagio.

Domande correlate

Misurazione realistica della febbre

avatar Medicina generale - Maurizio Hanke Dott. Maurizio Hanke

No, la febbre può considerarsi tale se supera i 37 C° ed è un valore costante per tutti.

Vedi tutta la risposta

Rumore zona trachea in espirazione?

avatar Medicina generale - Maurizio Hanke Dott. Maurizio Hanke

Si tratta probabilmente di un broncospasmo o di un piccolo accumulo di secrezioni bronchiali tra la trachea e i grossi bronchi. Niente di grave ma va verificata la sua evoluzione.

Vedi tutta la risposta

Linfangite

avatar Medicina generale - Maurizio Hanke Dott. Maurizio Hanke

Certamente sono necessari ulteriori accertamenti nel sospetto che si tratti di una Erisipela, cioè una infezione che viaggia sotto la pelle e che necessita di una vigorosa terapia antibiotica. Sia...

Vedi tutta la risposta

Scrivi la tua domanda agli Esperti ? clicca per informazioni sul servizio