Non riesco a lasciarlo

ho 48 anni, sono divorziata e da 3 anni ho una relazione con un uomo sposato mio coetaneo. Ultimamente mi viene il pensiero di lasciarlo per farmi una vita normale anche se la nostra è una storia importante e lo amo. Ogni volta che non ci dormo di notte e mi convinco che il giorno dopo gli dirò addio, quasi lui lo percepisse, quando ci vediamo si dimostra più attaccato a me del solito, più assiduo e dolce. ed io non riesco a dirgli nulla e torno sui miei passi. Adesso sarà la decima volta che accade questo, per me è un tormento. è come se lui percepisse in anticipo che vorrei allontanarmi e diventa assiduo ed io che con lui sto benissimo, torno sui miei passi e sto zitta. forse non sono davvero convinta di volerlo lasciare ma so che lui non lascerà mai la moglie per me. Una psicoterapia mi potrebbe aiutare? però mi imbarazzo a raccontare di persona che sono un'amante.

La risposta

avatar Psicologia - Patrizia Vaccaro Dott.ssa Patrizia Vaccaro

Gent.ma una psicoterapia può senz’altro aiutarla a capire cosa la incastra in questa relazione e perché non riesce a lasciarlo. Può essere un’occasione per capire meglio certo suoi meccanismi relazionali e poter instaurare relazioni successivo più in linea con ciò che vuole. Non. Abbia timore nê vergogna. Buona giornata P. Vaccaro

Domande correlate

Sovradosaggio contramal

avatar Psicologia Dott. Gabriele Traverso

Credo che i medici l’abbiano rassicurata sul fatto che si tratta di fenomeni momentanei, destinati a scomparire in un tempo ragionevole. Se però la situazione dovesse persistere, chieda...

Vedi tutta la risposta

Daparox e fertilità

avatar Psicologia Dott. Gabriele Traverso

I medici dicono sicuramente la verità. Però direi che due mesi senza che sia iniziata una gravidanza mi pare un lasso di tempo nel quale la maggior parte delle persone non riescono ad avviare il...

Vedi tutta la risposta

Orfana

avatar Psicologia Dott. Gabriele Traverso

I legami con la propria famiglia di origine spesso stentano a modificarsi, nonostante una nuova vita familiare. Ma non si tratta di far capire a Suo marito la differenza tra chi i genitori li ha e...

Vedi tutta la risposta

Scrivi la tua domanda agli Esperti ? clicca per informazioni sul servizio