Mutua

Sono incinta al primo mese, ho avuto un malore dovuto ad emicrania e aura, poi tachicardia e crampi addominali, sono stata trasportata in codice giallo all'ospedale ho fatto analisi e dimessa la sera con diagnosi di probabile infezione intestinale una prescrizione di ecocardiografia e dopo paracetamolo 37,7, può al mattino successivo ,la dottoressa pretendere di vedermi allo studio minacciandoli velatamente di non farmi la mutua?

La risposta

avatar Medicina Generale Dott. Maurizio Hanke

Le visite domiciliari sono una possibilità a cui il paziente può ricorrere in casi di effettiva difficoltà, per le sue reali condizioni. Nel suo caso non so se dopo il trasporto in Pronto soccorso, lei avesse una oggettiva impossibilità a recarsi in ambulatorio, comunque ritengo che debba chiarirsi col medico spiegando le ragioni che l’hanno indotta a richiedere le sue prestazioni a domicilio.

Domande correlate

Insonnia

avatar Medicina Generale Dott. Maurizio Hanke

“prodotto omeopatico alle erbe” non lo conosco e non sono in grado di consigliarglielo. Deve consultare un omeopata o uno specialista in fitoterapia.

Vedi tutta la risposta

Hepsera

avatar Medicina Generale Dott. Maurizio Hanke

Non credo, anche se non conosco la età di suo marito.

Vedi tutta la risposta

Dolore addominale

avatar Medicina Generale Dott. Maurizio Hanke

Potrebbe trattarsi di un’ernia. Deve essere visitato da un medico.

Vedi tutta la risposta

Scrivi la tua domanda agli Esperti ? clicca per informazioni sul servizio