Linfonodi, pillola, secrezioni capezzolo

Buon pomeriggio Dottoressa, sono una donna di 34 anni. Da Marzo 2019 assumo la pillola Sibilla. A giugno 2021, a seguito della prima dose di Moderna, ho sviluppato una linfoadenopatia acuta reattiva (linfonodi 12-15 mm) con presenza di parestesie, per cui mi è stata prescritta un ciclo di terapia cortisonica. A fine Aprile 2022 ho sostenuto un'ecografia mammaria di controllo che ha evidenziato, bilateralmente, formazioni linfonodali con morfologia ed ecostruttura conservata in sede ascellare ed un quadro di mammelle a prevalente componente fibroghiandolare. Il capezzolo sinistro presentava delle secrezioni giallastre dalla consistenza secca. Rientrando nella classificazione U1, il medico di base non ha reputato necessarie ulteriori indagini. Il problema ai linfonodi continua a ripresentarsi, non sono particolarmente dolenti ma molto fastidiosi (come una sensazione di difficoltà a chiudere il braccio) e le secrezioni continuo, saltuariamente,a notarle. Potrebbe essere un problema di dosaggio ormonale o di prolattina? Mi permetto di chiederlo perchè soffro anche di Melasma al labbro superiore ed il dermatologo mi ha detto che è frequente in donne in terapia ormonale. A questo quadro aggiungo che devo svolgere un'elettromiografia per sospetta neuropatia e tunnel carpale. Grazie mille per la sua cortese attenzione!

La risposta

avatar Senologia - Adriana Bonifacino Dott.ssa Adriana Bonifacino

Per quanto riguarda i linfonodi non credo vi sia motivo di ripetere esami. Scrivo chiaramente senza aver visitato e visto immagini, ma la vaccinazione covid che lei ha fatto benissimo ad effettuare determina una normale reattività del sistema immunocompetente. È lo scopo del vaccino!!! Certamente chi ha avuto reazioni maggiori chi minori. Molte donne anche con ripercussione sull’andamento del ciclo mestruale. Per la secrezione il discorso è diverso, non lo associerei alla vaccinazione. È più probabile la CO. In ogni caso un dosaggio della prolattinemia seriata 0′ – 30′ – 60′ può essere opportuna. La patina andrebbe regolarmente rimossa e far valutare ad un clinico senklogo di un centro di senologia pubblico, se vi è secrezione alla spremitura (non eseguita da lei) e se fosse il caso di fare uno striscio citologico. 

Domande correlate

Strano liquido dall'ascella

avatar Senologia - Adriana Bonifacino Dott.ssa Adriana Bonifacino

Potrebbe trattarsi di tessuto ghiandolare mammario ectopico cioè  che sta anche nel cavo ascellare, invece di stare solo nel seno come dovrebbe essere, e produce come il seno. Ma è solo una...

Vedi tutta la risposta

Carcinoma

avatar Senologia - Adriana Bonifacino Dott.ssa Adriana Bonifacino

Non si può dare una valutazione per i seguenti motivi manca la storia personale della paziente e anche qualche dato familiare. Non basta un esame istologico. Peraltro le facciamo presente che...

Vedi tutta la risposta

Nodulo seno

avatar Senologia - Adriana Bonifacino Dott.ssa Adriana Bonifacino

Consigliamo una visita senologica con questa documentazione omesso un centro di senologia pubblico della sua regione. Da un clinico senologo e non radiologo, che tengo conto di tutti i fattori e...

Vedi tutta la risposta

Scrivi la tua domanda agli Esperti ? clicca per informazioni sul servizio