Linfonodi ingrossati risposta

Buongiorno, ho delle notizie da darle, mi sembra che il linfonodo inguinale stia leggermente diminuendo di dimensioni anche se attualmente rimane palpabile, leggermente ingrossato e non dolorante, mentre per quanto riguarda i linfonodi sottomandibolari di cui sempre le dicevo, che mi spuntarono anni fa lei mi disse nello scorso consulto che è un fenomeno molto comune e per destare preoccupazione diciamo che devono arrivare ad una dimensione ragguardevole superiore al centimetro. Quelli sottomandibolari che riesco a palpare io comunque sono uno di circa mezzo cm/1cm situati sul lato sinistro. E sul lato destro ne riesco a palpare due, uno di circa mezzo millimetro e un altro un pò più grosso di circa 1 cm e mezzo. Non sono aumentati di dimensioni negli anni, se piego il collo riesco a palparli meglio e riesco leggermente a spostarli, non mi danno nessun tipo di dolore o fastidio, e ho paura si possa trattare di qualcosa di grave... ma oltre questi linfonodi che non sembrano aumentati di dimensioni negli anni non ho nessun altro sintomo che posso magari ricondurre ad un linfoma o ad altro perchè io so che con un linfoma arrivano ad ingrossarsi davvero tanto e comunque di dimensioni superiori alle mie ,cosa che non è successa... Posso stare definitivamente tranquillo riguardo questi linfonodi? Inoltre andai dal mio medico di famiglia proprio l'anno in cui mi spuntarono e mi prescrisse un anti infiammatorio per circa 1 settimana che è stato totalmente inutile. Grazie davvero per tutto

La risposta

avatar Medicina generale - Maurizio Hanke Dott. Maurizio Hanke

Può stare definitivamente tranquillo sui linfonodi del collo. D’altronde per escludere un linfoma basta fare controlli periodici dell’emocromo. Credo che le dimensioni linfonodali che lei mi riferisce rientrino in un range di normalità.

Domande correlate

Aminogam

avatar Medicina generale - Maurizio Hanke Dott. Maurizio Hanke

Non è tossico.

Vedi tutta la risposta

Fastidi in gola

avatar Medicina generale - Maurizio Hanke Dott. Maurizio Hanke

Credo che sia andata nel panico senza motivo. I fastidi in gola non possono essere dovuti a quantità infinitesimali di detersivo, semmai ce ne fossero.

Vedi tutta la risposta

Il medico ha tossito: rischio il contagio?

avatar Medicina generale - Maurizio Hanke Dott. Maurizio Hanke

Se non gli ha stretto la mano non corre nessun rischio, lei era protetta e le goccioline di Flugge sono state fermate dalla mano del medico.

Vedi tutta la risposta

Scrivi la tua domanda agli Esperti ? clicca per informazioni sul servizio