Linfonodi

Salve, la mia domanda è la seguente: i linfonodi di carattere infiammatorio sono indice di qualcosa di grave? Da un’ecografia risulta che ho dei piccoli linfonodi sul collo (circa 11 x 4 mm) di caratteristica infiammatoria, Mi è stato detto che si tratta di una cosa comune (circa il 90% delle persone facendo una ecografia al collo si ritrova tali linfonodi) e che spesso sono così anche a causa di infezioni avute in passato. Io l’eco l’ho fatta ieri ma questi linfonodi li sentivo già da qualche mesetto. Comunque per fare un piccolo quadro della situazione, nel corso degli anni non mi pare di aver avuto tonsilliti, però ho avuto spesso mal di gola, e circa 3 anni fa ho avuto la mononucleosi. Attualmente però non avevo nulla di che...ho avuto 3 settimane fa il raffreddore ma come ripeto il piccolo linfonodo alla palpazione lo sentivo già da prima. Mi devo preoccupare? Perché è infiammato? Posso escludere la presenza di leucemia o di un tumore presente da una qualche parte del corpo ? Premetto che penso di essere un po’ ipocondriaca, e ho il brutto vizio di leggere su internet. Ecco, proprio qui ho letto di tumori che si espandono e arrivano ad infiammare i linfonodi...può solo dunque immaginare quanto io sia terrorizzata. Vorrei dunque sapere se posso stare tranquilla o necessito di ulteriori controlli. Anche perché se il linfonodo l’ho avvertito solo un qualche mesetto fa, come può essere infiammato per un problema passato? Ci sarebbe sempre stato... Io oltre a ciò non ho altri sintomi che mi sembrano essere degni di nota. Soffro di un po’ di mal di testa che mi è stato detto essere da tensione nervosa e spesso ho mal collo che si irradia alle spalle e mi tira i nervi delle mani certe volte (c’è da dire però che non pratico sport da anni e dunque mi hanno detto che potrebbe trattarsi di contrattura, anche perché dalle tac encefalo e cervicale eseguite questa estate non è risultato nulla se non una piccola viste aracnoidea di poca importanza a detta dello specialista). Questa estate ho inoltre fatto anche gli esami del sangue (emocromo completo) ed ero solo un po’ carente di vitamina b12 (ho preso allora degli integratori)...certo però che quando li ho fatti non avvertivo quei piccoli linfonodi, pensa sia il caso di ripeterli per controllare se è tutto ok? O la situazione può non essere cambiata? Mi rendo conto di averla tempestata di domande ma il mio medico di base purtroppo non è granché, si limita solo a trascrivere esami e quanto a consulti lascia molto a desiderare. Spero di ricevere da lei una qualche risposta o rassicurazione per lo meno.

La risposta

avatar Medicina Generale Dott. Maurizio Hanke

Le ho già risposto.

Domande correlate

Improvviso rigonfiamento sulla mascella

avatar Medicina Generale Dott. Maurizio Hanke

Prima di tutto dovreste parlarne al vostro medico curante che sarà in grado di darvi una indicazione sulla natura del rigonfiamento. In ogni caso sarà lui a suggerire i successivi passi del...

Vedi tutta la risposta

Dolore sotto costola sinistra dopo aver preso rabarlax

avatar Medicina Generale Dott. Maurizio Hanke

I dolori sono la conseguenza di un disturbo a carico del colon che va meglio individuato e chiarito, con una visita medica e, persistendo i sintomi, con esami strumentali consigliati da un...

Vedi tutta la risposta

Sindrome gambe senza riposo

avatar Medicina Generale Dott. Maurizio Hanke

I neurologi sono gli specialisti più accreditati per affrontare questa patologia e non esiste al momento una terapia , ma migliore di quella che sta eseguendo (forse potrebbe rinforzare la...

Vedi tutta la risposta

Scrivi la tua domanda agli Esperti ? clicca per informazioni sul servizio