Istoplasmosi covid

Buonasera dottore.sono una donna di 41 anni che non ha mai avuto particolari problemi di salute. Fino ad un mese fa ,Ho fatto il covid 10 giorni a casa poi è peggiorato mi hanno ricoverata in ospedale in terapia pre intensiva con cashetto 11 giorni e poi trasferita in un altro ospedale per altri otto giorni con mascherina e occhialini.Polmonite bilaterale con lesioni più gravi al polmone destro.leggero riversamento pleurico, tachicardia sinusale.Prima di questa brutta esperienza mi erano venute micosi sulla pancia, braccia e otiti, con prurito alle orecchie che non guarivano mai.Un mese circa,le avevo in ospedale sono riaffiorare ad oggi.Un mese fa' stavo ristrutturando casa vecchia infestata da piccioni e ho pulito un terrazzo pieno di guano di piccioni.Potrebbe essere un infezione micotica portato da questo? Come istoplasmosi? Che con il covid è degenerata? E se si, che analisi devo fare, guariscono le micosi? Si può aggravare?

La risposta

avatar Medicina generale - Maurizio Hanke Dott. Maurizio Hanke

Non credo sia trattasse di micosi quanto piuttosto ad una parassitosi dovuta al piccione (come la zecca) che possono dare manifestazioni locali e generali. Dovrà far disinfestare la abitazione anche perchè essendo in terapia cortisonica tali manifestazioni possono, proprio per questo, accentuarsi e prolungarsi nel tempo,

Domande correlate

Paura reazione allergica

avatar Medicina generale - Maurizio Hanke Dott. Maurizio Hanke

Non può trattarsi di una reazione allergica, le cause dei suoi sintomi sono di altra natura.

Vedi tutta la risposta

Fegato cure termali?

avatar Medicina generale - Maurizio Hanke Dott. Maurizio Hanke

Non so a quali cure termali si riferisce, ma se allude alle cure termali o di tipo balneoterapiche o aerosoliche non ci sono problemi; sulle cure termali idropiniche riterrei che ugualmente non ci...

Vedi tutta la risposta

Epistassi anziana diabetica

avatar Medicina generale - Maurizio Hanke Dott. Maurizio Hanke

Può darsi che siano entrambi questi fattori -la ipertensione arteriosa e l’uso dell’acido acetilsalicico (Cardioaspirin) – a entrare in gioco nel determinare le epistassi. Per...

Vedi tutta la risposta

Scrivi la tua domanda agli Esperti ? clicca per informazioni sul servizio