Insufficienza renale cronica

Buonasera Chiedo un consulto per mio padre età 90 anni. Ha decadimento cognitivo associato al Parkinson e dopo una frattura al femore (due anni fa) non deambula più. Cateterismo vescicale. Insufficienza renale cronica. Ultimamente alterna giorni in cui è in uno stato soporoso ed altri in cui è in uno stato di agitazione e confusione mentale come se vivesse nel passato. Nell’ultimo periodo è dimagrito molto ed ha perso la massa muscolare. Farmaci che assume sono Norvasc, Sinemet, seroquel, Zyloric e segue una dieta ipoproteica. Un anno fa ultima visita dal nefrologo che mi suggeriva di non tornare più perché anche se ci sarebbe stato un peggioramento renale non ci sarebbe stata soluzione in quanto troppo anziano per avviare la dialisi. Queste le ultime analisi (marzo 2021) che sono peggiorate notevolmente nell’ultimo semestre. Azotemia 192+ Creatinina 3, 84+ Potassio 4, 7 Sodio 148+ Emaglobina 12, 2- Ematocrito 41, 1- MCV 101, 2+ MCHC 29, 7- RDW-SD 54, 8+ Piastrine 124 MPV12, 3+ PCT0, 15- elettroforesi della sieroproteina tecnica capillare Albumina 53, 2- Gamma 20, 4 + Esiste una terapia che curi l'insufficienza renale in questa fase? Che aspettativa di vita può avere mio padre?

La risposta

avatar Geriatria - Roberta Borri Dott.ssa Roberta Borri

Buon giorno, purtroppo l’insufficienza renale ingravescente può essere la responsabile del peggioramento cognitivo, bisognerebbe capire se risponde ancora alla terapia con diuretici, ma è molto difficile da fare a casa. Potrebbe magari chiedere un breve periodo di ricovero per fare il punto sulle possibilità terapeutiche ancora possibili e così avere una migliore idea sulle prospettiveCordiali saluti

Domande correlate

Anemia emolitica

avatar Geriatria - Roberta Borri Dott.ssa Roberta Borri

Gentile lettore, con questi pochi dati, senza età e patologie associate le posso solo consigliare di farsi seguire da un ematologo, che la saprà consigliare correttamente sulla terapia....

Vedi tutta la risposta

Geriatria

avatar Geriatria - Roberta Borri Dott.ssa Roberta Borri

Gentile signora, dovrebbe fare fare una visita da uno specialista per la valutazione cognitiva, così da poter vedere se c’è una malattia di Alzheimer, cordiali saluti

Vedi tutta la risposta

Cause imputabili a episodi di forte calore

avatar Geriatria - Roberta Borri Dott.ssa Roberta Borri

Buongiorno, i sintomi sono molto poco specifici e per capire meglio bisogna valutare anche degli esami specifici,  oltre a quelli della tiroide, e il profilo della pressione arteriosa. Le...

Vedi tutta la risposta

Scrivi la tua domanda agli Esperti ? clicca per informazioni sul servizio