Ingrossamento linfonodo ascellare dopo vaccinazione anti-Covid

Buongiorno, qualche settimana dopo aver fatto la seconda dose del vaccino (fine luglio) ho notato un ingrossamento del linfonodo ascellare nello stesso braccio in cui è stato effettuata la vaccinazione che mi è stato anche diagnosticato da un senologo con ecografia. Dovrei presentarmi per la terza dose, è consigliabile aspettare o vaccinarsi nell'altro braccio? E il linfonodo in quanto tempo si sgonfia? Grazie mille per la risposta e un cordiale saluto

La risposta

avatar Medicina generale - Maurizio Hanke Dott. Maurizio Hanke

Non è possibile prevedere quanto tempo occorra perchè il linfonodo ritorni alle dimensioni normali e posso dirle che questo che lei segnala è un reperto abbastanza frequente che non deve generare preoccupazioni eccessive. Cambiare braccio per la iniezione della terza dose potrebbe comunque essere consigliabile.

Domande correlate

Pomfi nel corpo

avatar Medicina generale - Maurizio Hanke Dott. Maurizio Hanke

Lasci perdere le zanzare, si tratta sicuramente di una orticaria la cui origine, come saprà, nel 50% dei casi è ignota. Per la restante parte del 50% si tratta di una manifestazione successiva...

Vedi tutta la risposta

Segno rosso dopo elastico stretto polso

avatar Medicina generale - Maurizio Hanke Dott. Maurizio Hanke

Il segno rosso persistente potrebbe essere un segno di orticaria fisica (o factitia) cioè una orticaria che si manifesta ove persiste uno stimolo meccanico sulla pelle.

Vedi tutta la risposta

Linfonodi ingrossati

avatar Medicina generale - Maurizio Hanke Dott. Maurizio Hanke

Io le consiglio di sottoporsi periodicamente – una volta l’anno – ad una visita medica dalla quale dipenderà la necessità, che sarà evidenziata dal medico – di effettuare...

Vedi tutta la risposta

Scrivi la tua domanda agli Esperti ? clicca per informazioni sul servizio