Dolori schiena che non passano

Buona giornata, sono molto preoccupato, ho dolori alla schiena da Dicembre e siamo a Giugno che mi stanno danneggiando sul Buona giornata, sono molto preoccupato, ho dolori alla schiena da Dicembre e siamo a Giugno che mi stanno danneggiando sul lavoro e anche con i rapporti famigliari. So che sono ipocondriaco ma sono 6 mesi che ho problemi alla schiena lombo sacrale che a parte qualche breve periodo mi stanno dando dolori forti anche di notte. Per avere un vostro parere veritiero, vi spiego bene : ho fatto lastre in e anche con i rapporti famigliari. So che sono ipocondriaco ma sono 6 mesi che ho problemi alla schiena lombo sacrale che a parte qualche breve periodo mi stanno dando dolori forti anche di notte. Per avere un vostro parere veritiero, vi spiego bene : ho fatto lastre in Toto colonna inortostasi , rm dorsale e 2 volte lombo sacrale con esito di profusione l4 l5 con ipertrofia faccette articolari e ipertrofia ad ampio raggio in l5 l’1 senza ernie e profusioni. Con esito di esami e rm sono stato da un neurologo che mi ha detto , nulla di particolare, poi sono stato da un ortopedico esperto che mi ha detto che ho una piccola discopatia ma nulla più , per il continuare dei dolori sono stato da un fisiatri che mi ha detto di avere anche una contrattura ma nulla di più . Visto che i dolori continuano forti sono stato alla terapia del dolore dove mi hanno detto che secondo loro è un problema alle faccette articolari e mi hanno dato una cura con pastiglie di elatrex 2 al giorno + depalagos fino a 3 al giorno + gocce di valium la sera. Per un mese stavo meglio ma dopo sono tornati dolori sempre alla schiena . Preoccupato dai dolori sempre nella parte bassa sono tornato da un medico internista che ha visto la situazione e dopo avermi fatto fare esami del sangue negativi + elettroforesi negativo + lastra torace negativa + colonscopia negativa + ecografia negativa mi ha detto di andare da un fisioterapista e fare degli esercizi . Attualmente sto andando da 1 mese da un fisioterapista e per un po’ stavo meglio ma dopo mi sono tornati i dolori forti che mi a volte disturbano a camminare e mi svegliano. Vi chiedo e ripeto so di essere ipocondriaco ma i dolori li ho eccome devo fare esami tipo scintigrafia o pet per accertarmi di avere visto bene tutto o questi dolori dipendono dalle protusioni o discopatie ? Premetto che sto camminando e andando in bici come mi hanno consigliato. Ho fatto visite su visite e tuttora nonostante tutti mi rassicurino e tutti gli esami fatti i doloRi non mollano.

La risposta

avatar Fisioterapia - Gabriele Pucciarelli Gabriele Pucciarelli

Gentile paziente, a livello diagnostico è stato fatto tutto il necessario. Diversi specialisti hanno escluso patologie importanti e dai sintomi che dichiara non c’è niente di così preoccupante. Le consiglierei quindi di continuare il percorso di Fisioterapia che ha iniziato: quando la lombalgia è cronica (di durata maggiore ai 3-6 mesi) le tempistiche per risolvere tale dolore possono essere più lunghe di un mese. Semplicemente, deve avere pazienza e continuare con questa cura. Potrebbe essere utile, se già non lo sta facendo, valutare la postura e iniziare un percorso di rieducazione posturale se fosse necessario. Faccia sempre riferimento, per questo, al Suo Fisioterapista. Saluti

Domande correlate

Cause del dolore lombo sacrale

avatar Fisioterapia - Gabriele Pucciarelli Gabriele Pucciarelli

Gentile paziente, una contrattura o una sindrome miofasciale dolorosa del muscolo piriforme può causare la sintomatologia che Lei riferisce. E’ consigliabile però escludere prima una...

Vedi tutta la risposta

Cattiva digestione: colpa del diaframma?

avatar Fisioterapia - Gabriele Pucciarelli Gabriele Pucciarelli

Gentile paziente, sì, una problematica di diaframma può causare questi sintomi. Ovviamente, però, prima è bene escludere altre problematiche. Le consiglio, quindi, di consultare il Suo medico...

Vedi tutta la risposta

Tensione ai muscoli tibiali

avatar Fisioterapia - Gabriele Pucciarelli Gabriele Pucciarelli

Gentile paziente, Le suggerisco di continuare con quanto Le è stato consigliato. Sarebbe utile in questi casi rivolgersi ad un Podologo per valutare se l’appoggio del piede è corretto, ed...

Vedi tutta la risposta

Scrivi la tua domanda agli Esperti ? clicca per informazioni sul servizio