Dolore orecchio e sbandamenti

Buongiorno,chiedo aiuto a Voi per esser indirizzato in modo esatto sul percorso da fare.Sarò sinteticoTutto inizia 10 GG fa dopo una cena con vomito e giramenti testa, credevo fosse indigestioneVomito non si è più presentato,ma rimane giramento testa+ dolore orecchio sx, leggere fitte e dolore al tatto.Medico di base dice otite esterna,prescrive deltacortene 25mg al Matt x 3 GG+ 5 gocce di cexidal x 2 volte al giorno x 5 gg.A fine cura il cortisone mi crea ansia,batticuore e mi appare vista offuscata da vicino.Prenoto visita otorino,nel frattempo vorrei sapere se può anche esser dovuto alla vista ,quindi serve oculista e se devo fare analisi sangue.Sono riuscito a fare da ottico optometrista un semplice controllo vista e risulta tutto ok.Premetto che il dolore all orecchio era al tatto e tipo fitte,poi le fitte sono passate e rimane un senso tipo cotone all interno.Mi era apparso anche dolore a palpebre e fronte,poi sparito,poi dolore mandibola e lato gola/collo sempre a sx,lato dell' otite.Accetto ogni Vostro consiglio.

La risposta

avatar Medicina generale - Maurizio Hanke Dott. Maurizio Hanke

Una sindrome vertiginosa di probabile origine centrale deve fare affidamento su rimedi sintomatici che in parte lei ha attuato. Poi a distanza di tempo (due-tre settimane) potrà tentare qualche approfondimento diagnostico seguendo uno specialista ORL.

Domande correlate

Tac al cranio

avatar Medicina generale - Maurizio Hanke Dott. Maurizio Hanke

Credo proprio che lei abbia ragione a lamentarsi. Un linfoma deve essere una diagnosi ampiamente documentata e è necessario che si diano spiegazioni al paziente. Deve tornare al servizio di...

Vedi tutta la risposta

Formicolio

avatar Medicina generale - Maurizio Hanke Dott. Maurizio Hanke

Niente di preoccupante anche se capisco che questo sintomi non sia piacevole.

Vedi tutta la risposta

Formicolio

avatar Medicina generale - Maurizio Hanke Dott. Maurizio Hanke

Non deve avere paura. Il cosiddetto “formicolio” è un sintomo legato alla parestesia ovverosia ad un disturbo della sensibilità periferica che è dovuto alla tensione che si sviluppa...

Vedi tutta la risposta

Scrivi la tua domanda agli Esperti ? clicca per informazioni sul servizio