Dolore al petto

Buonasera, sono una ragazza di 25 anni e non soffro di alcuna patologia pregressa. Da circa 20 giorni ho dolori al petto, li avverto come bruciori continui (forse intercostali) che a tratti si attenuano (ad esempio quando sono sdraiata o la mattina al risveglio) e a tratti si intensificano quasi come delle vere e proprie fitte (ad esempio con i cambiamenti di tempo oppure quando faccio sforzi fisici). Essendo dolori al petto ho come la sensazione di respirare a fatica (ossigenazione nel sangue misurata con saturimetro è a 95) e non ho sintomi come febbre tosse o simili. Inizialmente il dolore si presentava solo nella zona sopra il seno sinistro e pensavo fosse un colpo di freddo, ho fatto una terapia di Brufen e Aulin per cinque giorni (sospetta nevralgia intercostale) e sembrava essere passato, poi però i dolori si sono ripresentati più estesi. I dolori si alleviano con il calore, ad esempio una borsa d'acqua calda, e con gli antinfiammatori ma poi si ripropongono. Da questa sera ho anche dolore nell'incavo tra pollice e indice della mano sinistra (che avevo anche dopo aver preso il brufen). Attualmente sto al caldo e al riposo e prendo antidolorifici se il dolore diventa insopportabile sperando che passi con il tempo, ma vorrei sapere se è qualcosa per cui debba preoccuparmi. Grazie.

La risposta

avatar Medicina generale - Maurizio Hanke Dott. Maurizio Hanke

Il dolore passerà spontaneamente perchè credo che si tratti di una neuropatia periferica innescata da posizioni scorrette del rachide o da sforzi fisici come il sollevamento di pesi o torsioni del rachide o del collo.

Domande correlate

Portatore di anemia e sincope

avatar Medicina generale - Maurizio Hanke Dott. Maurizio Hanke

Certamente, la anemia può predisporre ad una tendenza a cali pressori con sensazioni sgradevoli di capogiri e debolezza, ma quel che lei ha avuto rientra nell’ipotesi di una crisi di ansia...

Vedi tutta la risposta

Paura sangue dal naso

avatar Medicina generale - Maurizio Hanke Dott. Maurizio Hanke

Se continuasse questa epistassi dovuta a quella piccola crosticina che lei ha notato dovrà rivolgersi ad uno specialista ORL. Il fatto che abbia ingerito il sangue versato da quella crosticina non...

Vedi tutta la risposta

Un cerchio alla testa e immagini che si muovono

avatar Medicina generale - Maurizio Hanke Dott. Maurizio Hanke

Deve fare necessari approfondimenti, in primis una visita neurologica e il neurologo deciderà se richiedere una Tac dell’encefalo.

Vedi tutta la risposta

Scrivi la tua domanda agli Esperti ? clicca per informazioni sul servizio