Disturbo bipolare farmaco effetti collaterali

quali farmaci danno meno effetti collaterali? non tollero più litio e valproato

La risposta

avatar Psichiatria - Federico Baranzini Dott. Federico Baranzini

Buongiorno,comprendo pienamente il suo disagio e la frustrazione che sta provando con il litio e il valproato. È del tutto normale e legittimo cercare alternative se gli effetti collaterali diventano difficili da tollerare. Detto questo, vorrei sottolineare un punto cruciale: la scelta del farmaco è un processo complesso che va ben oltre la semplice tollerabilità o maneggevolezza. È un delicato equilibrio tra efficacia terapeutica e potenziali effetti collaterali, che tiene conto di numerosi fattori:1. La sua diagnosi specifica2. La gravità dei sintomi3. La sua storia clinica personale4. Le sue condizioni mediche concomitanti5. Le possibili interazioni con altri farmaci6. La risposta individuale ai trattamenti precedenti7. Gli obiettivi terapeutici a breve e lungo termineMentre farmaci come lamotrigina, bupropione, mirtazapina, vortioxetina o vilazodone potrebbero avere profili di effetti collaterali più favorevoli in alcuni pazienti, potrebbero non essere la scelta ottimale per la sua situazione specifica.Il suo medico ha scelto il litio o il valproato basandosi su una valutazione complessiva del suo caso. Questi farmaci, nonostante i loro effetti collaterali, potrebbero offrire benefici terapeutici che altre molecole non garantiscono nella sua situazione.Le consiglio vivamente di avere un confronto aperto e sincero con il suo medico. Esprima chiaramente le sue preoccupazioni e il disagio che sta vivendo. Chieda spiegazioni sul perché sono stati scelti questi farmaci specifici e discuta la possibilità di alternative. Il suo medico potrà fornirle una prospettiva completa, spiegando i pro e i contro di ogni opzione nel contesto della sua situazione personale.Ricordi che lei e il suo medico siete una squadra. Lavorando insieme, condividendo apertamente e con fiducia preoccupazioni e aspettative, potrete trovare la soluzione terapeutica che bilancia al meglio efficacia e tollerabilità per il suo caso specifico.Un cordiale salutoFederico BaranziniPsichiatra a Milano

Domande correlate

Effetto immediato di alcuni psicofarmaci

avatar Psichiatria - Federico Baranzini Dott. Federico Baranzini

Buongiorno,comprendo la sua preoccupazione riguardo agli effetti dei farmaci che sta assumendo. Effettivamente, sia il Gabapentin che il Surmontil (trimipramina) possono influenzare...

Vedi tutta la risposta

EN ansiolitico

avatar Psichiatria - Federico Baranzini Dott. Federico Baranzini

Gentile utente,come psichiatra, capisco la sua preoccupazione riguardo all’uso a lungo termine dell’EN (presumo si riferisca all’Alprazolam, noto anche come Xanax). È vero che...

Vedi tutta la risposta

Un consiglio urgente

avatar Psichiatria - Federico Baranzini Dott. Federico Baranzini

Gentile utente, comprendo pienamente la complessità e la gravità della situazione che sta descrivendo. La demenza è una condizione che richiede un approccio multidisciplinare e un supporto...

Vedi tutta la risposta

Scrivi la tua domanda agli Esperti ? clicca per informazioni sul servizio