Difficoltà orgasmo

Buongiorno dottore,non so se la sua specializzazione possa essere quella a cui rivolgersi, ne ho già parlato col mio ginecologo in realtà, ma non ho trovato una soluzione. Da qualche mese non riesco ad avere orgasmi soddisfacenti, non è un problema di desiderio o eccitazione, riesco ad arrivarci ma senza a raggiungere il picco, provare il consueto piacere. Non si tratta di un problema ormonale, è come se la muscolatura intorno al clitoride, che di solito ha una serie di risposte, sfugge al mio controllo (scusi la franchezza, non so come altro spiegare), Ho avuto una infezione da ureaplasma, ho pensato potesse essere conseguenza di quella, mi sbaglio? Continua a persistere e soni preoccupata non so come risolvere.La ringrazio in anticipo per la risposta. Buona giornataC.

La risposta

avatar Sessuologia - Gabriele Traverso Dott. Gabriele Traverso

Immagino che il ginecologo abbia approfondito tutte le possibili cause di tipo medico: direi quindi di escluderle. Restano ovviamente le componenti psicologiche o anche gli effetti psicologici successivi all’infezione da ureaplasma. Occorre una valutazione psicologica completa, che non comprenda solo gli aspetti sessuologici ma anche quegli aspetti di personalità che possono avere un ruolo nel problema che Lei descrive. Si rivolga ad uno psicologo esperto, che può trovare sia in presenza sia on line.

Domande correlate

Bollicine su tutto il corpo compreso zone intime))

avatar Sessuologia - Gabriele Traverso Dott. Gabriele Traverso

Non è possibile effettuare diagnosi a distanza e soprattutto senza riscontrare direttamente quale sia il problema. La invito a rivolgersi ad un medico esperto che non solo potrà fare una...

Vedi tutta la risposta

Disfunzione erettile

avatar Sessuologia - Gabriele Traverso Dott. Gabriele Traverso

Diciamo che i farmaci ipertensivi hanno come effetto collaterale qualche problema nel funzionamento sessuale. Proprio perchè si tratta però di terapie indispensabili al proprio benessere, ogni...

Vedi tutta la risposta

L'epatite C è una patologia a trasmissione sessuale?

avatar Sessuologia - Gabriele Traverso Dott. Gabriele Traverso

L’epatite C si trasmette per contatto con il sangue infetto. Quindi può avere una trasmissione sessuale ma anche di altro genere.

Vedi tutta la risposta

Scrivi la tua domanda agli Esperti ? clicca per informazioni sul servizio