Debolezze reciproche

sono da anni praticamente la compagna di un uomo che nonostante il suo matrimonio sia finito da quindici anni continua a vivere con la moglie. Questa si mostra debole con lui, sa della relazione (sapeva di quelle passate che lui ha avuto), fa finta di controllarlo, fa qualche piazzata e poi se lo tiene stretto. Amica comune di lei mi ha detto che lei ha riferito di usarlo, weekend a cena fuori, viaggi da favola, abiti firmati a spese di lui, donna delle pulizie e casa impeccabile. Lei ha un bel lavoro e non ha problemi economici ma lui è molto più ricco. Lui invece si sente di non poterla lasciare perché lei fragile e, non credo consapevolmente, si fa usare. In mezzo a questi due ci sono io. Con lui sto bene, ho un rapporto profondo ma inizio ad essere infastidita del comportamento di lei. Lui, lo so, non ha un carattere forte, lei se ne approfitta e mi dispiace che lo stia spremendo così.Non è neppure vero che lui stia bene in questa situazione, a volte è proprio giù di morale. Non siamo ragazzini, abbiamo tutti 55 anni. Come far capire a lui che lei lo usa? Grazie

La risposta

avatar Psicologia Dott. Gabriele Traverso

In certe circostanze è meglio attivare direttamente al punto, senza giri di parole e allusioni che possono sembrare solo strumentali. Meglio dirglielo chiaramente, poi sarà lui a prendere le decisioni definitive, visto che ha una età in cui è responsabile delle sue azioni.

Domande correlate

Sovradosaggio contramal

avatar Psicologia Dott. Gabriele Traverso

Credo che i medici l’abbiano rassicurata sul fatto che si tratta di fenomeni momentanei, destinati a scomparire in un tempo ragionevole. Se però la situazione dovesse persistere, chieda...

Vedi tutta la risposta

Daparox e fertilità

avatar Psicologia Dott. Gabriele Traverso

I medici dicono sicuramente la verità. Però direi che due mesi senza che sia iniziata una gravidanza mi pare un lasso di tempo nel quale la maggior parte delle persone non riescono ad avviare il...

Vedi tutta la risposta

Orfana

avatar Psicologia Dott. Gabriele Traverso

I legami con la propria famiglia di origine spesso stentano a modificarsi, nonostante una nuova vita familiare. Ma non si tratta di far capire a Suo marito la differenza tra chi i genitori li ha e...

Vedi tutta la risposta

Scrivi la tua domanda agli Esperti ? clicca per informazioni sul servizio