Coronavirus e sangue

Buonasera, avrei un dubbio sulla coronavirus e sangue. Ho 74 anni e vivo sola. Cerco di arrangiarmi da sola fin dove mi è possibile. Per la prima volta ho fatto l'ordine della spesa online all'Iperal e sono andata a ritirarla oggi. Due sacchetti di alimenti . A casa mentre mettevo via la spesa , verso la fine di uno dei sacchetti, ho visto delle strie, striature rosse e io non avevo nessun prodotto che potesse sporcare l'interno del sacchetto. Sto molto attenta a tutto per evitare il contagio. E la scritta sul saccetto non era rossa. La mia domanda è che dovrò mangiare e bere questi cibi. Potrò stare tranquilla? Se fosse sangue? Se fosse sangue di uno contagiato di coronavirus? Sono preoccupata. Posso mangiare e bere tranquillamente quello che ho comprato? La prego . Ho un po' di paura. Grazie di cuore. Ringrazio e saluto cordialmente. ....

La risposta

avatar Medicina generale - Maurizio Hanke Dott. Maurizio Hanke

Non posso immaginare a cosa attribuire le strisce rosse all’interno del sacchetto quindi le raccomanderei in ogni caso prudenza nel maneggiarlo, ma escludo che le confezioni alimentari che lei ha acquistato possano essere contagiate dall’esterno. Se poi avesse acquistato cibi crudi (come frutta o verdura) le consiglierei, nel caso della verdura, di cuocerla e nel caso della frutta di sbucciarla accuratamente. Se si atterrà a queste indicazioni, anche nella peggiore delle ipotesi (che cioè le strisce rosse fossero di sangue) lei non potrà temere alcunchè. Ovviamente si lavi accuratamente le mani dopo aver toccato i cibi contenuti nel sacchetto.

Domande correlate

Febbre, assoluta o relativa?

avatar Medicina generale - Maurizio Hanke Dott. Maurizio Hanke

Superiore a 37°C.

Vedi tutta la risposta

Sanguinamento ano

avatar Medicina generale - Maurizio Hanke Dott. Maurizio Hanke

Si tratta con ogni probabilità di una emorroide sanguinante. Deve sentire un proctologo.

Vedi tutta la risposta

Salve

avatar Medicina generale - Maurizio Hanke Dott. Maurizio Hanke

Le consiglio di farsi vedere da un dermatologo che saprà dirle se la sua patologia è di origine allergica e causata dalle sostanze usate per la cosmesi dei capelli.

Vedi tutta la risposta

Scrivi la tua domanda agli Esperti ? clicca per informazioni sul servizio