Consulto

Gentile Dottore, ho 32 anni, sono in ottima salute, ho una buona alimentazione e non sono assolutamente in sovrappeso ( anzi, peso qualche chilo in meno del mio peso forma). Le fornisco tutti questi dati, affinché possa avere un quadro completo. Da quando sono ragazzina ho del grasso localizzato, cellulite nella zona glutei/fianchi ( ho preso assolutamente da mia nonna paterna). Quindi, ho un fisico longilineo tranne in quella zona ( non in modo assolutamente esagerato). Le chiedo: premettendo che non mi interessa assolutamente da un punto di vista estetico ( ho, comunque, una 38/40 di taglia, quindi niente male), questo problema di circolazione linfatica, dovrebbe essere curato? Passando gli anni potrei peggiorare? Oltre a non perdere mai di vista lo sport e l'alimentazione, dovrei intraprendere, in vista dei peggioramenti futuri, qualche percorso clinico ( farmaci ecc) / estetico (ci sono estetiste che propongono alcuni trattamenti) ?Glielo sto chiedendo davvero solo per un discorso di salute! Non mi interessa niente del discorso estetico e non sto assolutamente pensando alla chirurgia o simili. Grazie mille Cordialmente

La risposta

avatar Medicina generale - Maurizio Hanke Dott. Maurizio Hanke

Le rispondo anche come medico estetico, specialità di cui mi occupo da anni.  Il suo può considerarsi un inestetismo lieve (anche se non ho potuto visitarla)  ma negli anni sicuramente si accentuerà.  E’ consigliabile  prendere provvedimenti fin d’ora e  oltre alla corretta alimentazione  e all’esercizio fisico suggerirei di  fare qualche seduta  di cavitazione (da un medico non da una estetista) che può rimodellare il profilo dei  suoi fianchi, delle cosce e dei glutei.

Domande correlate

Posso parlare con qualcuno?

avatar Medicina generale - Maurizio Hanke Dott. Maurizio Hanke

Come si fa a darle un consiglio senza sapere quanti anni ha, di quali patologie soffre, se ha mai avuto sintomi simili ?

Vedi tutta la risposta

Anca

avatar Medicina generale - Maurizio Hanke Dott. Maurizio Hanke

Certamente il saltellare su una gamba per evitare il carico sulla gamba con una frattura comporta un eccessivo carico sulla articolazione coxo-femorale contro-laterale. Il dolore è  la...

Vedi tutta la risposta

COLONSCOPIA FATTA 2 ANNI FA

avatar Medicina generale - Maurizio Hanke Dott. Maurizio Hanke

Il  rischio che lei corre non è una neoplasia del  collo ma una retto-colite ulcerativa che necessita di una ulteriore rettoscopia di controllo.

Vedi tutta la risposta

Scrivi la tua domanda agli Esperti ? clicca per informazioni sul servizio