Bruciori e fastidi initmi

Buongiorno Dott.ssa, ho una domanda riguardo un bruciore intimo che mi porto avanti da 2 settimane circa. Ho un bruciore intimo, interno ed esterno, concentrato nella zona dell'entrata vaginale. Ho un lieve bruciore nell urinare, ho fatto esami urine che risultano negativi. I rapporti sono quasi impossibili,è danno dolore e bruciore all'entrata. In questo caso, secondo lei, si può parlare di candida in assenza di prurito e perdite anomale? Grazie

La risposta

avatar Ginecologia - Francesca Marzano Dott.ssa Francesca Marzano

Potrebbe anche trattarsi di candida, ma solo un tampone cervico-vaginale indirizzato alla ricerca di miceti, germi comuni, anaerobi, micoplasma chlamydia, ureaplasma può indicare causa e terapia sulla base di antibiogramma o antimicogramma. Cordiali saluti dott.ssa Francesca Marzano Ginecologa Roma

Domande correlate

Vagina larga

avatar Ginecologia - Francesca Marzano Dott.ssa Francesca Marzano

No, mi dispiaceInoltre se la ginecologa che ha eseguito la visita riscontra normalità, sarà così.Cordiali saluti dott.ssa Francesca Marzano Ginecologa Roma

Vedi tutta la risposta

Ved petti forti lati sinistro

avatar Ginecologia - Francesca Marzano Dott.ssa Francesca Marzano

Non è possibile stabilirlo a questo tempo. Cordiali saluti dott.ssa Francesca Marzano Ginecologa Roma

Vedi tutta la risposta

Perdite e due test di gravidanza negativi: a cosa può essere dovuto?

avatar Ginecologia - Francesca Marzano Dott.ssa Francesca Marzano

Le consiglio esecuzione betahcg plasmatica, che non può sbagliare ed ecografia transvaginale. Cordiali saluti dott.ssa Francesca Marzano Ginecologa Roma

Vedi tutta la risposta

Scrivi la tua domanda agli Esperti ? clicca per informazioni sul servizio