Il mio partner ha difficoltà a letto e non so come aiutarlo

Buonasera, le scrivo per una semplice debolezza emotiva che sto affrontando con il mio compagno. Stiamo insieme da un anno, era tutto felice e pure il sesso (seppur con qualche disagio da parte sua) andava bene. Ultimamente si sono create tensioni, date da stress e credo anche cattiva comunicazione, comportamenti irritanti ecc... Il sesso ultimamente è quasi un disastro: lui soffriva di eiaculazione precoce, con me si era affievolita e non c'erano problemi, ma adesso sembra sia tornata, determinando una completa insicurezza in lui e nell'amplesso. Io fatico a comprenderlo, a volte non riesce proprio a soddisfarmi, anche se ormai mi conosce e sa cosa mi piace. E' diventato anche paranoico, a volte non riesce a raggiungere l'erezione, questo perchè, a detta sua, pensa troppo, pensa che non mi soddisferà, che la sua erezione non si attui, infatti così è. Provo sempre a parlarci, ad ascoltarlo, a rinunciare al sesso anche se sono molto eccitata per non provocargli eccessiva pressione, ma sembra non funzionare, anche perchè, anche se mi cerca lui, non rimane mai soddisfatto delle proprie prestazioni. Le domando: c'è qualcosa che posso fare per aiutarlo, oppure è il caso che ne parli con qualcuno? Che ruolo ho io adesso? Vorrei che lui non mi vedesse come una minaccia o un fattore di ansia quando siamo in intimità, ma non so più che fare. Grazie, saluti.

La risposta

avatar Psicologia Dott. Gabriele Traverso

Penso che il problema principale sia quello di analizzare non solo l’aspetto sessuale, ma anche le incertezze e insicurezze che nel tempo hanno minato la sfera sessuale della vostra coppia. Non è mai utile che una partner si faccia carico di problemi altrui, anche perchè diventa difficile arginare una insicurezza che forse non è solo sessuale. Le consiglio di rivolgervi, entrambi, ad un sessuologo, che potrà inquadrare al meglio la situazione e suggerire le soluzioni, anche tenendo conto che fortunatamente se siete insieme da un anno non esiste il problema della cronicizzazione. Se non sono stato chiaro mi riscriva.

Domande correlate

Calo libido sessuale a 21 anni

avatar Psicologia Dott. Gabriele Traverso

Che una ragazza come Lei possa avere un calo del desiderio è del tutto possibile. Ovviamente dipende della cause, tra le quali, cronologicamente, mi pare abbia la sua importanza l’esordio...

Vedi tutta la risposta

Menopausa e non solo

avatar Psicologia Dott. Gabriele Traverso

Escludiamo la menopausa, che non è fatto così recente. Credo invece che la sclerosi multipla, con tutti gli effetti presenti ma soprattutto quelli ipotizzati nel divenire, soprattutto da medici...

Vedi tutta la risposta

Mancanza di eccitazione

avatar Psicologia Dott. Gabriele Traverso

Parto dal fondo, assicurando che la pillola non fa diminuire il desiderio sessuale, semmai sono le resistenze di tipo psicologico a creare questo effetto. Per quanto riguarda il generale calo del...

Vedi tutta la risposta

Scrivi la tua domanda agli Esperti ? clicca per informazioni sul servizio