Ansia da convivenza

Salve, sono una ragazza di 25 anni fidanzata da tre. Quest’anno c’è l’idea di andare a convivete e sono molto agitata a riguardo. Se ci penso, mi viene da piangere. Non perchè non voglia uscire di casa, ma perchè ho paura ad abbandonare la mia casa, la mia famiglia. Forse sono troppo mammona… Non andrei distante perchè si parla di 15 minuti in macchina. Ha consigli per me?

La risposta

avatar Sessuologia - Gabriele Traverso Dott. Gabriele Traverso

Ogni cambiamento può essere fonte di dubbi e incertezze. Anche se, da quello che leggo, apre una fase sentimentale importante. Credo che non serva combattere le paure, ma accettarle, come segno di un cambiamento che significa, anche, modificare le proprie abitudini. Accettarle significa esporsi il giusto, sforzandosi anche un pochino, praticamente sicure che un breve periodo renderà la situazione molto più accettabile, se non addirittura entusiasmante. E poi, diventare grandi è sempre un passaggio difficile!!!

Domande correlate

MEMORIA A BREVE TERMINE, VUOTI DI MEMORIA ED ERRORI MEDICI

avatar Psichiatria - Giampaolo Perna Prof. Giampaolo Perna

Caro lettore, comprendo la sua sfiducia nei medici ma per valutare il reale senso delle difficoltà di memoria che descrive è importante parlarne con uno specialista psichiatra o neurologo....

Vedi tutta la risposta

Attacchi di panico

avatar Psichiatria - Giampaolo Perna Prof. Giampaolo Perna

Cara lettrice abbia un pò di pazienza. le terapia antipanico quali la sertraline, hanno bisogno di almeno 2-3 settimane per iniziare a fare effetto e nel primo periodo possono indurre un...

Vedi tutta la risposta

Il caldo acuisce depressione ansiosa?

avatar Psichiatria - Giampaolo Perna Prof. Giampaolo Perna

Caro lettore/lettrice, sicuramente il caldo può aumentare il senso di disagio fisico e la spossatezza, soprattutto nei primi giorni. Quando poi il corpo di abitua la situazione migliora. Cordiali...

Vedi tutta la risposta

Scrivi la tua domanda agli Esperti ? clicca per informazioni sul servizio