Anestesia per intervento polipi vescica

Buon pomeriggio. Ho 60 anni e un buon stato di salute generale, mai avuti problemi cariologici , ad esempio, non fumatore, non bevo alcolici., non ho altre patologie. Devo però essere operato tra un mese per rimuovere dalla vescica alcuni piccolissimi polipi. Si tratta di una recidiva, essendo già stato operato circa 2 anni fa. All'epoca l'intervento, peraltro piuttosto rapido, venne fatto in anestesia totale, che tollerai benissimo. Ogni tanto sento dire che tali interventi si fanno anche in anestesia parziale, tramite iniezione epidurale. Io sono molto emotivo e non mi piace affatto l'idea di essere cosciente mentre subisco un intervento, pur ovviamente senza sentire alcun dolore..In quali casi si propone per casi simili al mio l'anestesia parziale? Non è comunque meglio anche per il chirurgo che il paziente sia del tutto addormentato? Posso comunque rifiutare l'anestesia parziale e chiedere quella totale, salvo che non vi siano particolari situazioni che al momento non riesco a immaginare? Grazie.

La risposta

avatar Medicina generale - Maurizio Hanke Dott. Maurizio Hanke

La scelta d tipo di anestesia dipende da un colloquio che lei avrà con l’anestesista il quale valuterà la scelta migliore da compiere in considerazione della età, delle condizioni generali d.el paziente e del tipo di intervento

Domande correlate

Colesterolo alto

avatar Medicina generale - Maurizio Hanke Dott. Maurizio Hanke

La alimentazione che incide sui livelli di colesterolemia deve essere attenta a escludere grassi di origine animale, come latte e i suoi derivati, carni grasse, e uova.

Vedi tutta la risposta

Antibiotico

avatar Medicina generale - Maurizio Hanke Dott. Maurizio Hanke

Alcol e vino sono la stessa cosa e la loro assunzione in dosi moderate non può creare problemi. Diverso è il caso di una assunzione di dosi più consistenti durante la effettuazione di una...

Vedi tutta la risposta

Vene delle mani

avatar Medicina generale - Maurizio Hanke Dott. Maurizio Hanke

Non conosco l’età del suo compagno e le sue eventuali pregresse e attuali patologie metaboliche e cardiovascolari. Non posso esprimermi.

Vedi tutta la risposta

Scrivi la tua domanda agli Esperti ? clicca per informazioni sul servizio