3a volta, medesimo malessere ma sempre più forte e duraturo.

Sono una donna di 56 anni, come allergie: Tachipirina e peperoni. Ho l'ernia iatale allo stomaco e assumo gastroprotettori, cardioaspirina e farmaci per la pressione. Qualche integratore di vitamine più uno per carenza dl ferro. È la terza volta che mi capita quest'anno, ma ogni volta dura più giorni. La settimana scorsa ho trascorso il week end a Firenze, il pranzo della domenica troppe cose in umido, besciamelle, sughi eccetera. Però, a parte il senso di pesantezza, ok. C'era vento e freddo all'ombra nel passeggiare, io ne avevo, sentivo un po' freddo.Ho dormito alla sera regolarmente ma al mattino mi sono svegliata con il mal di gola, capogiri e dolori insopportabili all'addome. Con il passare delle ore è stato sempre peggio, fino a vomito, impossibilità a stare tanto in piedi per i capogiri e dolore fortissimo agli arti, gambe e braccia. Poi il mal di schiena. Ma niente più mal di gola, nessun sintomo influenzale.Costretta a letto per i capogiri costanti, non riuscivo a mangiare e né bere perché il mio stomaco se ne liberava immediatamente. Sospese quindi le terapie della pressione, cardioaspirina e integratori. Finiva tutto diversamente nel water, in pochi minuti .Al terzo giorno, mercoledì, ho cominciato a mangiare da cardellino, ossia con tisana e due fette biscottate. I dolori addominali erano almeno tollerabili. Ogni giorno trascorso, sono riuscita ad aggiungere lentamente più cibo, come verdure, riso, frutta, pollo e finalmente le terapie. Il dolore agli arti se n'è andato. Ed oggi, a distanza di una settimana, restano i forti dolori alla testa, iniziati da giovedì, con ancora lievi capogiri e l'alimentazione, anche se controllata, sta andando benino. Ciò che mi sorprende e non mi spiego, è perché mai sia poi sopraggiunta la tosse acuta e il raffreddore senza aver mai messo il naso fuori casa. La febbre, l'ho vista una sola volta, se così si può chiamare febbre, 37 e tre linee. Ma una volta sola e poi più niente.È la terza volta ripeto che mi succede questo quest' anno, ma la prima volta i dolori addominali se ne sono andati in tre giorni e senza aver mai riscontrato alcun sintomo influenzale. La seconda volta in 5 giorni, con un po' di tosse e un po' di mal di gola. Ed ora, sono passati invece già 7 giorni, sto un po' meglio con agli arti, a parte un solo braccio, il destro, che mi dà crampi, ma ancora lo stesso problema addominale con un po' di nausea, mal di testa acuto e quest'influenza che non so da dove è saltata fuori, con una tosse che mi toglie il sonno alla notte poiché con sciroppi, gocce o spray non si placa. Che consigli può darmi dottore?

La risposta

avatar Medicina generale - Maurizio Hanke Dott. Maurizio Hanke

L’influenza “salta fuori” da un contagio inavvertito e inavvertibile. Si tranquillizzi. Sono cose che capitano frequentemente.

Domande correlate

Domanda per StarBene

avatar Medicina generale - Maurizio Hanke Dott. Maurizio Hanke

Non dipende da me la cancellazione della sua domanda.

Vedi tutta la risposta

Gola

avatar Medicina generale - Maurizio Hanke Dott. Maurizio Hanke

Non si deve preoccupare, gli stati ansiosi a 18 anni sono frequenti e per fortuna fugaci.

Vedi tutta la risposta

Iqos e acido batteria stilo

avatar Medicina generale - Maurizio Hanke Dott. Maurizio Hanke

Non credo che corra alcun rischio.

Vedi tutta la risposta

Scrivi la tua domanda agli Esperti ? clicca per informazioni sul servizio