A A

Previeni con la gym gli incidenti da tacco 12

Negli ultimi 10 anni gli infortuni dovuti allo stiletto sono raddoppiati. Per abbassare i rischi rinforza i punti critici con gli esercizi giusti



0

di Silvia Marchetti

 È un accessorio irrinunciabile. Ma la scarpa con il tacco alto è finita lo stesso nel mirino dei medi­ci perché provoca sempre più cadute e dolorose fratture da pronto soccorso. La denuncia arriva da un nuovo studio dell’Università dell’Alabama (Usa), che ha calcolato come, negli ultimi 10 anni, le lesioni causate da queste calzature sono addi­rittura raddoppiate. Vittime preferite, le donne fra i 20 e i 29 anni. «E circa la metà degli incidenti si sono verificati in casa», spiega l’autore dello stu­dio, il dottor Gerald McGwin.

 

I danni per la salute
Oltre a mettere alla prova caviglia e piede, camminare sugli stiletti altera anche i movimenti e il controllo dell’equilibrio e della postura: «Sottopone muscoli e tendini a una tensione che sbilancia tutto il corpo, portandolo fuori allineamento», mette in guardia il dottor Fabio Lodispoto, ortopedico, medico dello sport e mem­bro della Società italiana di medicina e chirurgia del piede. «Più il tacco è alto, il tallone sollevato da terra e l’appoggio ridotto, maggiore è l’inciden­za di distorsioni della caviglia. Inoltre, l’articolazio­ne del ginocchio esercita una pressione interna più alta e predispone all’osteoartrite. Senza di­menticare l’infiammazione dei tendini e dei tessu­ti molli sotto e intorno ai sesamoidi, piccole ossa della pianta del piede».

La ginnastica ad hoc
Se vuoi limitare i rischi fai 3 volte alla settimana gli esercizi consigliati da Pa­ola Cherubini, insegnante di Pilates a Milano, che trovi qui sotto. E magari, segui un corso di fitness ad hoc, come quello organizzato a Roma da An­tonella Lizza, docente di ginnastica sui tacchi: «Insegno alcuni movimenti specifici presi in pre­stito dalla danza, adatti anche a chi non ha mai praticato sport. Ci si allena indossando le scarpe con il tacco, a terra e in piedi. Si imparano porta­mento, passi base, coreografie e poi togliamo le calzature e concludiamo con un automassaggio del piede e un po’ di defaticamento». Per dire addio al dolore, ma divertendosi.

Il workout per essere glamour
Salva dita e caviglie: procurati una fascia elastica (in alternativa puoi usare un asciugamano arrotolato), siediti a terra con le gambe distese e posiziona la benda sulla punta del piede destro. Inspira e allunga le dita in avanti, poi espira e piega il ginocchio, portando la punta del piede verso di te. Fai 5 ripetizioni e poi passa al sinistro.

Proteggi ginoccia e schiena: in piedi, gambe unite, stringi bene una pallina da tennis tra le caviglie. Porta le mani sui fianchi e, inspirando, sollevati sulle punte dei piedi e allungati verso l’alto. Poi, espirando, riporta i talloni a terra. Ripeti per 10 volte.

Articolo pubblicato sul n.26 di Starbene in edicola dal 16/06/2015

Leggi anche

Problemi di udito: come risolverli

Meningite: tutte le novità

Sensibilità al glutine: i sintomi e le cure

Sei ipotiroidea? Prova la nuova tiroide secca

3 buoni motivi per prendersi cura dell’intestino

Non più 10.000 passi al giorno: ne bastano 3.000 per vivere in salute

Comfort e stile per i tuoi occhi

Parti intimi: le terapie estetiche e funzionali

Gli antidepressivi che non spengono il desiderio

Legionella: sintomi e cure

Pubblica un commento