A A

Come buttare giù la pancia senza fatica

Le strategie fitness furbe per eliminare finalmente i rotolini attorno all’ombelico e appiattire la pancia



1

Smaltire la pancia è uno degli obiettivi della prova costume, ma non solo. Infatti, l'adipe che si deposita attorno all'ombelico è un tipo di grasso particolarmente insidioso per la salute, poiché predispone a un maggior rischio cardiovascolare.

Per eliminare la pancetta, però, non possono bastare fitness e sport: una dieta adeguata, studiata e personalizzata con l'aiuto di uno specialista, è il primo step per conquistare l'addome dei sogni. Dal lato fitness, invece, è consigliabile abbinare un'attività aerobica (come jogging, camminata, tennis, nuoto) a esercizi specifici. I classici crunch sono ormai superati. «L'esecizio top per liberarsi della pancetta è il plank» spiega Simone Nera, docente di Virgin Active academy per la tonificazione. 

Il plank

Addio ai vecchi addominali, i classici crunch, e benvenuti addominali funzionali. Si tratta di esercizi di tonificazione dell'addome che sollecitano tutta l'area del "core" in modo indiretto ma estremamente efficace. La pancia si appiattisce proprio nello sforzo impiegato nel mantenere una certa posizione. 

«Il plank è l'esercizio migliore per appiattire la pancia. Per eseguirlo, si sta prone sul pavimento con i gomiti appoggiati e i talloni sollevati. La schiena deve essere mantenuta dritta, senza contrarre o inarcare collo e spalle. In questo sforzo di mantenimento della posizione, l'addome deve restare per forza di cose contratto e piatto. L'area del "core" viene così perfettamente modellata» spiega l'esperto Simone Nera. 

Lavoro aerobico

Se la pancia sporgente è dovuta a sovrappeso, non può bastare un lavoro di tonificazione sui muscoli addominali, nemmeno se funzionale. 

In questo caso, infatti, è necessario praticare anche un'attività di tipo aerobico (per esempio, corsa, camminata a passo sostenuto o nuoto) almeno tre volte alla settimana. Un'alternativa è il crossfit, che permette di abbinare diversi esercizi (aerobici e non) all'interno di un'unica sessione di fitness

Il crossfit è la soluzione ideale anche per chi si annoia facilmente

La dieta

Se l'inestetismo addominale è dovuto a sovrappeso, si renderà necessaria anche una dieta adeguata. Infatti, sport e attività fisica non possono arrivare ovunque e, senza la dieta adatta, sarà difficile liberarsi della pancia.

Non vi è però bisogno di tagliare drasticamente le calorie, così come sono sconsigliati i regimi iperproteici o monalimento. L'ideale è studiare un piano alimentare equilibrato insieme al dietologo, personalizzato su gusti, abitudini ed eventuali intolleranze/allergie.

I cibi amici per smaltire la pancia sono i vegetali, i cereali integri e le proteine magre. I nemici, invece, sono: zucchero, alcol, grassi animali e farine raffinate

Tennis anti-pancia

Si tratta di uno sport sempre più amato e, anche a livello social, il tennis sta tornando davvero alla ribalta. Dunque, perché non cimentarsi in questa attività fisica? Anche se si è principianti, sarebbe proprio il caso di "cogliere la palla al balzo" e di impegnarsi in questo sport aerobico. Il tennis, infatti, permette di consumare molte calorie e va ad agire anche sulla "pancetta" e sugli addominali obliqui, appiattendoli e tonificandoli

Smaltire il grasso addominale è fondamentale non solo per indossare il bikini, ma proprio per mantenersi in buona salute. Un recente studio della Mayo Clinic di Rochester, ha stabilito che la cosiddetta "obesità centrale" (adipe concentrato proprio sulla zona del "core") aumenta notevolmente il rischio cardiovascolare, rispetto a chi ha una differente distribuzione del grasso ma lo stesso indice di massa corporea

Pancia piatta con lo sport giusto

Pancia piatta con la kick boxing

Pole dance: pancia piatta e braccia toniche

Quali sono gli sport più efficaci per buttare giù la pancia?

La dieta ideale per smaltire la pancia

Pancia piatta con la dieta dell'ombelico

Rimedi naturali per stitichezza e pancia gonfia

Pancia piatta? Ecco cosa mangiare

Pubblica un commento