A A

Pulizia del viso: impeccabile con la spazzola

Elimina dalla pelle ogni impurità con delicatezza. Ecco come funziona



0

di Monica Marelli

Hai già sentito parlare del sistema di pulizia sonica? Si tratta di apparecchi per detergere la pelle in modo molto efficace ma allo stesso tempo delicato. Dotati di spazzole le cui setole vibrano molto velocemente (qualche migliaia di volte al secondo) e spesso abbinati anche a un detergente specifico, già dopo la prima applicazione lasciano la pelle liscia, luminosa.

E contrariamente a quello che succede con l’esfoliazione “a mano”, il viso non si arrossa: la giusta pressione e la velocità delle setole permettono una completa e omogenea rimozione delle cellule morte, che a sua volta stimola il processo di rinnovamento. La dottoressa Maria Rosa Gaviglio, specialista in dermatologia a Milano e Pavia, ci spiega come usare al meglio questo sistema.


Fai la tua domanda ai nostri esperti


1 La “spazzolina” si usa ogni giorno?

Sì, è stata ideata proprio per una frequenza quotidiana, perché questo sistema di pulizia non è aggressivo ma efficace nell’eliminare a fondo tutti i residui che si accumulano sulla pelle, come sebo, polvere, smog, trucco.

2 Perché devo rispettare i tempi dettati dall’apparecchio?

In mancanza di un dermatologo o un’estetista che, dopo aver osservato la tua pelle, stabiliscono un protocollo ad hoc, è bene seguire i consigli dei produttori che, sulla base di studi clinici, calcolano i tempi medi di utilizzo adatti a ogni tipo di pelle. Si tende a temporizzare l’apparecchio in modo da rimanere 20 secondi sulla regione fronto-temporale, 10 secondi su ciascuna guancia e 20 secondi sulla parte naso-mento. Se pensi di aver bisogno di tempi diversi, magari qualche secondo in più sulle zone più dense di impurità, prima chiedi il parere di un dermatologo che potrà consigliarti al meglio per evitare di eccedere con il trattamento e determinare la comparsa di pelle sensibilizzata e irritata.

3 Da che età si può usare?

Il consiglio è di iniziare dopo i 18 anni, quando lo sviluppo puberale è ormai terminato e la pelle necessita di una pulizia più precisa e regolare. Attorno ai 25 anni cominciano poi a manifestarsi i primi segni dell’invecchiamento epidermico e il turnover cellulare rallenta con comparsa delle prime rughette. La pulizia con le spazzole soniche comunque aiuta a illuminare la pelle e a risvegliarla dal suo iniziale “torpore”, quindi è utile a qualunque età.

4 Posso praticare questo tipo di detersione anche al mattino?

In teoria sì, ma l’ideale è usarlo alla sera: sulla pelle ci sono i residui della giornata da eliminare per permetterle di effettuare durante il riposo notturno tutte le funzioni fisiologiche in condizioni ottimali. Al mattino sulla cute c’è solo un sottile strato di sebo e quindi può bastare un buon detergente.

5 La spazzolina è indicata per struccarmi?

Le setole sono efficaci per pulire a fondo la pelle, per rimuovere sebo in eccesso e cellule morte, pertanto può essere riduttivo utilizzarle per eliminare lo sporco accumulato durante la giornata: meglio detergere rapidamente il viso per rimuovere trucco, sudore, polvere e subito dopo utilizzare l’apparecchio per ottimizzarne l’efficacia.

7 Subito dopo l’applicazione, devo stendere il mio trattamento abituale?

Certo. Un idratante antirughe per la sera o un siero ricostitutente non importa: applica tutto ciò che prevede la tua routine serale.

8 La spazzola è consigliata anche per la pelle sensibile?

Dipende. Se la pelle è delicata, sottile, si arrossa facilmente ma non è intollerante puoi utilizzare l’apposita testina per pelli sensibili. L’unico accorgimento è attenerti ai tempi consigliati dal produttore. Se, invece, hai l’epidermide intollerante e iper-reattiva, caratterizzata da rossori improvvisi e dalla difficoltà di scelta del cosmetico adatto, allora è preferibile chiedere il parere del dermatologo.

9 Ho l’acne: posso utilizzare il sistema?

Sì, in fase di parziale remissione, con delicatezza ed attenendoti ai tempi di applicazione consigliati puoi passare le setole anche sulla cute infiammata, facilitando così l’eliminazione del sebo e delle cellule morte.

10 La spazzola sonica può dare dei problemi con l’acne rosacea?

Sì, perché la rosacea è una patologia che rende la pelle super-reattiva: la cute reagisce a stimoli differenti,anche minimi, come la difficoltà digestiva, la scelta di cibi Sunray piccanti (il peperoncino, per esempio, è un vaso dilatatore che peggiora la situazione) o la tensione emotiva, quindi l’utilizzo della spazzolina per la detersione potrebbe risultare troppo aggressivo.

11 Sul viso ho dei nei in rilievo: devo stare attenta?

No, puoi passarci sopra la spazzola. Questo sistema di pulizia non è pericoloso per i nei.

12 Posso usare il sistema di pulizia anche se ho uno sfogo allergico?

Meglio di no, non sapendo di preciso che cosa può aver scatenato la reazione. Una volta accertata la causa e stabilita con il dermatologo l’eventuale terapia, potrai riprendere l’utilizzo regolare dell’apparecchio.

Articolo pubblicato sul n. 49 di Starbene in edicola dal 24/11/2015


Leggi anche

Viso: la crema fai da te per l'autunno

Viso: l'olio fai da te per illuminarlo

Olio di lino: idratante antiage per viso

Più tono al viso con la radiofrequenza

Consigli per la pelle del viso

Couperose: la maschera fai da te

Acne: prova la maschera all'argilla

Pelle grassa? Meno rughe

Addio rughe con soia e zuccheri

Pubblica un commento