A A
hero image

Rituali dal mondo per capelli da favola

Scopri cosa fanno le donne giapponesi, indiane, brasiliane e marocchine per avere una chioma spettacolare



0

Il segreto per avere capelli luminosissimi, morbidi e fluenti? Lo conoscono sicuramente le donne giapponesi, indiane, brasiliane e marocchine, da sempre note per le loro capigliature meravigliose. Vuoi sapere come fanno? Leggi qui e scegli il rituale su misura per te.

LA MASCHERA GIAPPONESE ALL'OLIO DI CAMELIA
Chiome corvine lucidissime e setose: sono quelle delle donne giapponesi. A parte il dono di madre natura, devono il risultato a due ingredienti speciali: l’olio di camelia e l’acqua di riso. Ecco cosa fare.
Applica una maschera a base di olio di camelia dalle radici alle punte. Dopo, tira su i capelli e fermali con una pinza, quindi avvolgi la testa in un asciugamano di cotone umido e meglio se tiepido. L’ideale è restare in posa almeno 20 minuti. Togli l’asciugamano e la pinza e, a testa in giù, pettina le ciocche con le dita aperte. A questo punto, risciacqua il prodotto a lungo. Puoi farlo usando acqua molto fredda, ideale per ottenere un finish brillante, oppure acqua di riso fermentato. Questo è l’altro loro segreto. Bisogna lasciare fermentare l’acqua con cui viene lavato il riso o quella di cottura per un paio di giorni, poi bollirla per qualche minuto e, una volta raffreddata, versarla sui capelli per il risciacquo. Ricca di antiossidanti, minerali e vitamina E, deterge senza seccare il fusto, illumina ed elasticizza le ciocche. Infine, per esaltare la luminosità, puoi picchiettare qualche goccia di olio di camelia sui capelli asciutti.

LO SHAMPOO INDIANO ALL'OLIO DI SESAMO
Anche le donne indiane hanno capelli curatissimi, serici e radiosi. A parte la questione della razza che dona loro capelli così neri da avere riflessi blu, il merito è di un rituale che combina il calore all’olio. La lubrificazione è, infatti, la parte più importante della tradizionale cura dei capelli in India. Ecco come fanno.
Il giorno prima di fare lo shampoo, per pulirli a fondo, applicano generosamente l’olio (in genere, di cocco, di sesamo o di semi di lino) sulle lunghezze, evitando radici e punte. Prima di lavarli, ne risciacquano delicatamente l’eccesso con acqua ben calda. A questo punto fanno lo shampoo e massaggiano bene: proprio la frizione del cuoio capelluto permette alle sostanze di penetrare al meglio e di aumentare la circolazione per favorire anche la crescita del capello. Dopo la seconda passata di shampoo, al posto del balsamo usano l’olio di cocco: le sue proprietà calmanti e purificanti regalano ciocche elastiche, luminose e vitali. Dopo, se vuoi imitare fino in fondo il loro rituale, intreccia i capelli: è una mossa che simboleggia disciplina e ordine.

IL PRE-SHAMPOO BRASILIANO ALL'OLIO DI COCCO
Come fanno le brasiliane a domare i capelli ricci e voluminosi e ad averli morbidissimi ed elastici? Fanno un pre-shampoo con l’olio. Anche in questo caso è di cocco: grazie, infatti, alla sua capacità di conservare le naturali proteine del capello, è in grado di ridare vigore e salute alla chioma, rendendola particolarmente lucente e setosa, ed è anche un ottimo rimedio contro la forfora. In alternativa, per nutrire i capelli e farli crescere più in fretta, le brasiliane scaldano a bagnomaria l’olio di palma (lo trovi in erboristeria), fino a che diventa bianco e untuoso, poi lo applicano come una maschera sui capelli, lasciandolo in posa tutta la notte (se non vuoi farlo, calcola almeno 30 minuti).
Dopo sciacquano con tanta acqua di cocco (in alternativa usa quella del rubinetto ma fredda). A questo punto fanno lo shampoo e lo massaggiano bene dalle radici, per poi risciacquarlo ma senza sfregare i capelli. Dopo la maschera (se anche tu come loro hai i capelli ricci, è indispensabile) metti l’equivalente di un acino d’uva di olio su tutte le lunghezze e fai un ultimo risciacquo con acqua fredda.

L'IMPACCO MAROCCHINO AI TRE OLI
Anche le donne marocchine hanno capelli molto belli, morbidi e luminosi. E per renderli tali hanno un paio di segreti. Uno è perfetto se hai le ciocche sfibrate e opache: ogni quindici giorni, fai un impacco di olio di mandorle, cocco e ricino. Lascialo in posa un’ora, avvolgendo il capo con un asciugamano caldo. Poi, fai due passate di shampoo per eliminarne ogni residuo.
L’altro segreto è l’oro del Marocco, il famosissimo olio di argan, ormai diffuso anche in Italia, che ha davvero tante virtù oltre che innumerevoli usi (è un passepartout per mani, unghie, pelle e capelli). Estratto dai noccioli dell’Argania spinosa, viene lavorato con cura e sapienza dalle donne berbere. Grazie ai suoi principi attivi, il capello rinasce, perde secchezza e disidratazione dovute a inquinamento e cattive abitudini. Ricchissimo di Vitamina E è adatto per tutti i tipi di chioma, che contribuisce a rinvigorire, rivitalizzare, fortificare, idratare e rendere più brillante. Per un risultato ottimale è bene versarne poco massaggiando la cute, quindi pettinando i capelli per distribuirlo anche sulle punte. Se lo tieni in posa per un’ora o, meglio, tutta la notte, otterrai risultati incredibili. Inoltre, se fai un massaggio prima di applicarlo, rilassi il cuoio capelluto e agevoli l’assorbimento.

Fai la tua domanda ai nostri esperti

Leggi anche

Capelli: i trattamenti per ristrutturarli

Capelli brillanti con il bicarbonato

Yogurt e uova contro i capelli grassi

Pubblica un commento