A A

Antiossidanti, per un benessere completo

Con l’aiuto dell’esperta, scopri perché e come fare il pieno di antiossidanti



2

Si sente continuamente parlare di antiossidanti come garanzia di giovinezza e salute. In effetti, queste sostanze preziose hanno il compito di ridurre lo stress ossidativo responsabile dell'insorgenza di numerose patologie. A questo proposito, abbiamo intervistato la dott.ssa Elena Dogliotti, biologa nutrizionista della Fondazione Umberto Veronesi. 

I danni dei radicali liberi

«Quando si ha una sovra-produzione di radicali o una scarsità di antiossidanti si verifica uno squilibrio chiamato stress ossidativo. I radicali liberi, se in eccesso, reagiscono con DNA, lipidi e proteine, modificandoli e inibendo così le loro normali funzioni. La concentrazione dei radicali liberi, può aumentare a causa di agenti esterni come radiazioni, inquinanti a base di composti clorurati e ioni metallici» spiega la dott.ssa Dogliotti. 

«Tra le cause dell’eccessiva concentrazione di radicali liberi nell’organismo ci può essere il fumo di sigaretta, costituito da una miscela di composti chimici, tra cui agenti cancerogeni, specie reattive dell'ossigeno e radicali liberi. E' stato dimostrato ampiamente che un'elevata concentrazione di radicali liberi di ossigeno nell'organismo concorre alla mutazione del DNA che può portare allo sviluppo dei tumori, al danno cardiovascolare e a quello cerebrale (Alzheimer)» conclude l'esperta. 

Benefici degli antiossidanti

«L’organismo combatte lo stress ossidativo utilizzando una serie di sistemi. Molti sistemi antiossidanti sono già presenti nell’organismo (antiossidanti endogeni), mentre altri devono essere introdotti con la dieta (antiossidanti esogeni)» ci spiega la dott.ssa Dogliotti.

«Tra gli antiossidanti esogeni troviamo le vitamine come la vitamina C e la E e i composti non vitaminici come carotenoidi e polifenoli i cui effetti positivi più significativi sono la riduzione di: stress ossidativo, malattie cardiovascolari, malattie neurologiche, invecchiamento cellulare, infiammazioni, rischio di tumore» conclude l'esperta. 

Classifiche del benessere

«Esistono più di 3100 alimenti con funzione antiossidante, ma in particolare gli alimenti di origine vegetale sono generalmente più ricchi in antiossidanti. Pertanto frutta, verdura, tè verde, erbe, spezie, ma anche cereali integrali, legumi e frutta secca, apportano un contributo importante per la nostra assunzione di antiossidanti, contrastando il danno cellulare e quindi concorrendo al mantenimento dello stato di salute» specifica la dott.ssa Dogliotti.

Esiste, inoltre, una speciale scala (test) chiamata ORAC (Oxygen Radicals Absorbance Capacity), in grado di stabilire quante unità antiossidanti siano contenute in un determinato alimento.


Melograno

Tra gli alimenti più ricchi di antiossidanti, troviamo il melograno. Questo frutto, considerato un emblema di fertilità e abbondanza, è un miniera di salute e bellezza.

Il melograno (o melagrana) è ricchissimo di potassio, vitamina C, vitamina A, fibre e potenti antiossidanti (azione antinfiammatoria, antitumorale) quali acido ellagico, acido gallico, luteolina, quercetina, tannini.  

Il frutto si può consumare sia fresco e "a cucchiaio" sia sotto forma di freschi succhi o centrifugati. 

Succo di uva nera

L'uva nera è un frutto zuccherino dalle molte virtù antiossidanti. Il succo di uva nera contiene, infatti, numerose sostanze preziose per la nostra salute (azione anti-cancro, antivirale, antinfiammatoria) quali polifenoli, resveratrolo, acidi organici come acido tannico e acido fenolico.

Inoltre, il succo di uva nera ci fornisce un ottimo apporto di potassio, ferro, fosforo, calcio, manganese, magnesio, vitamine A e vitamina C. Ottimo per chi soffre di problemi circolatori, vene varicose, episodi ricorrenti di herpes simplex.

Fragole

Secondo la tabella ORAC, le fragole sono uno dei super-cibi da non far mai mancare sulla tavola, per il contenuto record in antiossidanti.

Grazie a un mix incredibile di sostanze antiossidanti e antinfiammatorie, la fragola è una miniera di salute e un alimento in grado di aiutare a prevenire l'insorgenza di malattie di tipo degenerativo.

Le fragole, infatti, contengono: fenoli e manganese (antinfiammatori), antocianina (antiossidante), folati, vitamina C, quercetina, acido ellagico. 


Mirtilli

Il mirtillo è un frutto amico soprattutto delle donne, perché ricchissimo di antiossidanti e preziose sostanze protettive per salute e bellezza.

Gli antiossidanti presenti nei mirtilli sono soprattutto tannini e antociani, oltre alla vitamina C. Il succo concentrato di mirtillo nero è un elisir di giovinezza e un aiuto per il benessere della pelle (souperose), dell'apparato cardiovascolare, degli occhi e dell'intestino (efficace in caso di diarrea).

Guava

La guava è un miniera di benessere, forse ancora poco conosciuta. Questo frutto esotico contiene, infatti, moltissimi antiossidanti e una quantità elevata di vitamina C (molto più delle arance).

La guava si consuma sia in purezza sia come succo fresco. Gli antiossidanti presenti nella sua polpa proteggono contro il rischio cardiovascolare mentre le fibre aiutano a ridurre l'assorbimento degli zuccheri (per questo motivo, la guava è un frutto adatto anche a chi soffre di diabete). 

Pompelmo 

Il pompelmo è una varietà di frutta molto apprezzata in tutto il mondo. Consumare spesso pompelmi rosa-rossi significa fare scorta di benessere e proteggersi contro numerose malattie.

La polpa succosa di questo frutto, infatti, è ricca di antiossidanti (flavonoidi, carotenoidi) e di vitamine (A, B, C). Mangiare pompelmo aiuta a prevenire picchi glicemici e a tenere controllati i livelli di colesterolo nel sangue. 

Cavolo

Le crucifere (cavolo, verza, cavolini di Bruxelles, broccoli, cavolfiore) sono una famiglia di verdure fonte insostituibile di antiossidanti.

Questi ultimi svolgono un'azione protettiva nei confronti di diversi tipi di tumori e, grazie alle fibre, sono ortaggi perfetti sia per il detox, sia per depurare fegato e intestino. Bere un estratto fresco di cavolo verza ogni giorno assicura il pieno di sostanze antiossidanti. 

Spinaci

Fonti di vitamine e minerali, gli spinaci contengono importanti antiossidanti: vitamina C, vitamina B, carotenoidi, clorofilla, luteina, folati.

Anche l'apporto di calcio e ferro è ottimo, ma la presenza di acido ossalico rende questi minerali meno assimilabili. Per depurarsi, purificare l'intestino e mantenersi in salute, gli spinaci (serviti al vapore con succo di limone fresco) sono preziosi alleati. 

Barbabietole

Tra gli ortaggi più ricchi di antiossidanti, e più protettivi nei confronti dei radicali liberi, troviamo la barbabietola.

Le barbabietole contengono soprattutto polifenoli, sostanze in grado di proteggere efficacemente dallo stress ossidativo. Quest'ultimo aumenta la probabilità di incorrere in ictus, malattie neurodegenerative, patologie cardiovascolari e diversi tipi di tumori

Fai scorta di antiossidanti e giovinezza

Maqui: il super berry di lunga vita

Bacche di Goji: fonte di giovinezza

Integratori, sì o no

10 cose da sapere sugli integratori

Vitamina C, quando ricorrere agli integratori

Pubblica un commento