Dimagrire è contagioso, la dieta in gruppo funziona

Se affronti la dieta in gruppo, con le amiche, vicine o lontane, tramite i social network, hai maggiori probabilità di successo. Lo rivela una ricerca pubblicata sulla rivista "Obesity".

Se affronti la dieta in gruppo, con le amiche, vicine o lontane, tramite i social network, hai maggiori probabilità di successo. Lo rivela una ricerca pubblicata sulla rivista "Obesity".

Se vuoi dimagrire, un buon metodo può essere affrontare la dieta in gruppo, assieme alle amiche vicine o lontane, anche attraverso i social network su internet. Il motivo? Ci si influenza a vicenda positivamente, si è più motivate e il dimagrimento diventa come una competizione nella quale i chili persi dall’una spronano le altre a raggiungere un risultato simile.

A spiegare questo meccanismo è una ricerca pubblicata sulla rivista “Obesity”, che ha analizzato i risultati della gara online “2009 Shape Up Rhode Island (SURI)”. Nel progetto, sviluppato su social network, delle squadre virtuali di obesi (complessivamente 3.300 persone) dovevano “sfidarsi” a colpi di dieta e attività fisica. Dopo 12 settimane si è osservato che all’interno di una singola squadra si creava un sostegno psicologico, una solidarietà che induceva i membri del gruppo che dimagrivano maggiormente a spronare gli altri a fare altrettanto.

“Sappiamo che l’obesità può essere socialmente contagiosa - afferma la studiosa Tricia Leahey - ma adesso sappiamo anche che i social network possono avere un ruolo significativo nella perdita di peso, ancora di più se i gruppi virtuali di amici sono in gara tra loro”.