Senso di colpa

Buonasera dottore, sto molto male, ho un forte senso di colpa, in aprile dopo un piccolo intervento ginecologico ho iniziato a prendere tramadolo e ne sono diventata dipendente. In settembre dopo aver salvato in extremis il mio amatissimo cane, le fu diagnosticato il morbo di addison. Eravamo arrivati a scalare il cortisone, ma contemporaneamente avevo dovuto darle un altro tipo di cibo per cristallini nelle urine, lei ebbe diarrea e alla sera vomito dove per altro aveva rimesso anche le pastiglie prese mezzora prima, io pur sapendo che avrei dovuto contattare la clinica dove era in cura, attribuii tutto ciò al cambio di cibo. Il cane dopo circa tre ore ebbe un arresto cardiaco e morì. Vorrei solo sapere, è probabile che l'uso smodato che facevo di tramadolo mi abbia portato a non pensare al peggio e attribuire tutto al cambio di mangiare? Ho un senso di colpa grandissimo!!! Crede che potrò capire? Che potrò uscire da questo stato di senso di colpa che non mi fa più vivere, a volte penso che vorrei farla finita anche perché quel cane x me era molto importante vivevamo in simbiosi. La prego mi aiuti dottore, grazie

La risposta

avatar Psichiatria - Giampaolo Perna Prof. Giampaolo Perna

Cara lettrice/lettore, si mette ail cuore in pace perché nel momento della difficoltà del suo cane ha fatto tutto il possibile cercando di aiutarlo. Se anche avesse fatto un errore, non lo sapeva e le sue intenzioni erano buone. Dunque dispiacere si, ma non senso di colpa.Si liberi…Cordiali saluti

Domande correlate

Zolpidem e lorazepam o alprazolam?

avatar Psichiatria - Giampaolo Perna Prof. Giampaolo Perna

Cara Laura consigliarle un farmaco specifico è davvero impossibile senza un valutazione approfondita. In generale penso che vi siano molecole diverse da quelle citate che potrebbero aiutarla sia...

Vedi tutta la risposta

È normale che a 20 anni non mi sorprenda più nulla?

avatar Psichiatria - Giampaolo Perna Prof. Giampaolo Perna

Caro lettore, dalla sua descrizione ne varrebbe la pena parlarne con uno specialista psichiatra. A 20 anni le emozioni dovrebbero essere ben più vivaci di quello che ha descritto. Saluti

Vedi tutta la risposta

Xanax

avatar Psichiatria - Giampaolo Perna Prof. Giampaolo Perna

Caro lettore/lettrice, segua le indicazioni del suo psichiatra e se non dovesse risolvere il problema nell’arco di 3-4 mesi, le consiglio di chiedere un secondo parere. Cordiali saluti

Vedi tutta la risposta

Scrivi la tua domanda agli Esperti ? clicca per informazioni sul servizio