Ritardo mestruale

Buongiorno, vi espongo il mio problema. Premetto che da un paio d'anni a questa parte, il mio ciclo si è notevolmente regolarizzato rispetto ai primi 5/6 anni. Fino ad aprile, la durata media si attestava sui 34/36 giorni, diminuita, poi nei cicli di maggio e di giugno, che sono durati 30 giorni, a luglio ho avuto un rapporto di ben 16 giorni, e ad agosto un altro ciclo da 30 giorni. Sto col mio ragazzo da più di due anni, ma non abbiamo mai avuto rapporti di nessun tipo, solo a settembre probabilmente intorno all'ovulazione o alla settimana in cui in teoria avrei dovuto aver ovulato, ci sono state delle brevi e per niente profonde penetrazioni, anche se non ricordo il giorno esatto in cui sia effettivamente accaduto. Inoltre, domenica 6 ottobre, il giorno in cui sarebbe dovute arrivarmi le mestruazioni, ho notato del muco molto filamentoso, trasparente, che mi ha subito fatto pensare ad una ovulazione tardiva, dato che accusavo anche dei piccoli fastidi. Ma ad oggi, dopo 8 giorni di ritardo, e quindi ad 8 giorni da quell'episodio di muco, il flusso non si è manifestato. Vorrei sapere se è il caso di preoccuparci e contattare uno specialista, fare un eventuale test, perché questo ritardo non mi fa stare tranquilla, e vorrei una risposta da persone più esperte prima di rivolgermi ad uno specialista. Cordialmente, Martina

La risposta

avatar Ginecologia - Barbara Bonazzi Dott.ssa Barbara Bonazzi

Dal momento in cui noti perdite filamentose di tipo ovolatorio, passano circa 12-15 giorni prima che arrivino le mestruazioni. Ti conviene fare il test di gravidanza dopo quel periodo

Domande correlate

Problemi mestruazioni

avatar Ginecologia - Barbara Bonazzi Dott.ssa Barbara Bonazzi

Il fatto che noti delle perdite significa che le tue ovaie producono estrogeni ma non ovulano. Se non hai dolori di pancia e non hai il dubbio di poter rimanere incinta  (ovviamente...

Vedi tutta la risposta

Norlevo o ellaone?

avatar Ginecologia - Barbara Bonazzi Dott.ssa Barbara Bonazzi

Norlevo è poco efficace se assunto dopo due giorni. Se dopo due giorni dal rapporto a rischio si vuole ancora fare della contraccezione postcoitale consiglio Ellaone (o generico) oppure di...

Vedi tutta la risposta

Gravidanza e vaccino

avatar Ginecologia - Barbara Bonazzi Dott.ssa Barbara Bonazzi

Puoi farlo

Vedi tutta la risposta

Scrivi la tua domanda agli Esperti ? clicca per informazioni sul servizio