Rinforzamento ciglia e macchie cutanee.

Buon giorno! Ho due problemi da risolvere: 1. Ho 34 anni ma mi trascino una debolezza dei bulbi delle ciglia (e anche sopracciglia) dall'età di 15 anni. Periodo nel quale, a causa di tensione adolescenziale, mi tiravo le ciglia con le dita e anche le sopracciglia. Ad oggi, le sopracciglia hanno raggiunto uno "status" di sottili ma non assenti (prima erano abbastanza folte) e le sfoltisco solo con la pinzetta, ma non ho più la tendenza a tirarle. le ciglia, invece, nonostante utilizzi l'olio di ricino abbastanza spesso, sono molto deboli e quindi basta poco che me le ritrovi tra le mani. all'età di 22 anni sono andata da un dermatologo che mi diede dei prodotti per l'alopecia e mi disse che probabilmente avevo anche bisogno di prodotto "calmanti" per evitare che me le tirassi. Però non andai più a controllo perché cambiai città a causa del lavoro. e non ho più risolto il problema. 2. da un paio d'anni ho riscontrato delle macchie tra i due seni, non sotto stranamente. ho provato ad usare sempre uno stesso prodotto (quale bagnoschiuma o crema per il corpo) e avevo reazioni diversi da un giorno all'altro o da un mese all'altro. ho provato a cambiare i prodotti ed anche in questo caso avevo reazioni diverse. faccio un esempio stupido: dopo la doccia, a volte si accentua il rossore, altre volte si calma. ho provato a capire se era una questione di sudore, ma anche senza sudore escono queste macchie. ho provato a capire se fossero i cibi, ma non ho mai fatto le prove antiallergiche o le intolleranze (e visto la situazione attuale non le farò nell'imminente purtroppo). Quindi, le macchie sono più accentuate sul seno e mi creano anche prurito. Ma ho lo stesso/simile problema all'attaccatura dei capelli. Mi si fa una "corona" rossa e screpolata e spesso mi da prurito, specialmente dopo un allenamento in palestra o se non lavo subito i capelli (che non si sporcano prima di 5/6 giorni, ma il problema si presenta anche dopo 1/2 giorni dallo shampoo). questa situazione riesco a calmarla per un pò con dei fanghi depurativi e con degli scampi che durano la cute, preferibilmente biologici. Spero di aver fornito tutti i dettagli necessari per inquadrare la situazione. Le anticipo che son una persona molto socievole, ma quando si tratta di questi problemi sono molto timida e, probabilmente, anche per questo non mi sono mossa prima a chiedere una consulenza. La ringrazio per qualsiasi aiuto mi fornirà. Cordiali saluti

La risposta

avatar Dermatologia e Medicina estetica - Elisabetta Fulgione Dott.ssa Elisabetta Fulgione

Gentile lettrice è stata molto precisa nella sua descrizione 1) riguardo alle ciglia può provare ad utilizzare un prodotto a base di bimatoprost  ( un farmaco che viene usato anche per il glaucoma ) e che permette di aumentare la lunghezza e rinfoltire le ciglia. Ne parli con il suo medico di fiducia perché è necessaria una prescrizione per poterlo acquistare e potrà valutare con lui se ci sono eventuali controindicazioni nel suo specifico caso all’utilizzo 2) Le macchie rosse al cuoio capelluto ed alla zona eternale possono essere espressione di una dermatite seborroica del tronco e del cuoio capelluto . La dermatite seborroica ha un carattere cronico -recidivante e per questo motivo migliora sponteneamente in alcune fasi dell’anno e può peggiorare in seguito a fattori esterni quali stress etc. Le consiglio di utilizzare per il cuoio capelluto e per la zona del tronco shampoo e crema specifica per la dermatite seborroica ( ne trova in commercio sia in farmacia che in parafarmacia e sono indicate con le due lettere DS) nelle fasi di attività per gestire al meglio la dermatite Cordialità 

Domande correlate

Cisti pilonidale: che fare?

avatar Chirurgia plastica - Angela Mancini Dott.ssa Angela Mancini

Buonasera, non è il caso di preoccuparsi. Consulti un Chirurgo generale. La guiderà nella scelta giusta. Ha eseguito una ecografia? Saluti cordiali dott AMancini 

Vedi tutta la risposta

Ho 37 anni e non riesco a liberarmi dell’acne

avatar Dermatologia e Medicina estetica - Elisabetta Fulgione Dott.ssa Elisabetta Fulgione

Gentile lettrice il suo potrebbe essere un caso di acne ” persistente ” ( se ha cominciato a soffrirne da adolescente ) o ” tardiva ( se insorta dopo i 20 anni ) . In entrambi i...

Vedi tutta la risposta

Il medico riconosce subito i melanomi durante la mappatura?

avatar Dermatologia e Medicina estetica - Elisabetta Fulgione Dott.ssa Elisabetta Fulgione

Gentile lettrice anche se la clinica e l’ esame dermoscopico danno oggi la possibilità al dermatologo di sospettare e diagnosticare un melanoma in fase pre-operatoia è...

Vedi tutta la risposta

Scrivi la tua domanda agli Esperti ? clicca per informazioni sul servizio