REFERTO TAC TORACE E ADDOME COMPLETO

Buona sera, copio e incollo il referto della TAC, per favore chiedo un vostro parere, sono preoccupato. Ecco il referto: QD: Sospetta lesione renale destra. Tecnica indagine TC nelle condizioni di base e dopo somministrazione di MdC iodato ev (lopamiro 370), previo consenso informato. Rilievi: Torace: non evidenti lesioni focali sospette a carico del parenchima polmonare bilateralmente. Nodularità calcifica in esiti, di 4 mm, in corrispondenza della pleura diaframmatica dx in sede anteriore. Non adenopatie mediastiniche. Aorta toracica lievemente ectasica al tratto ascendente. di 41x38 mm. Non versamento pleuro-pericardico. Addome: non evidenti lesioni focali sospette a carico del parenchima epatico e splenico; milza accessoria all'ilo di circa 9 mm. Non evidenti espansi in loggia pancreatica nè tumefazioni surrenali a sinistra. Al rene destro in corrispondenza del suo terzo medio-superiore si rileva la presenza di voluminosa neoformazione disomogenea con diametri 6.8x6.2x6.2 cm (APxLLxCC), con calcificazioni contestuali e disomogeneo enhancement contrastografico. La neoformazione posteriormente si porta in stretto rapporto di continuità/contiguità con la fascia renale posteriore rispetto alla quale non appare riconoscibile un sicuro piano di clivaggio adiposo. Si associa diffusa imbibizione edematosa del tessuto adiposo peri e pararenale. Alcuni linfonodi locoregionali con dimensioni massime inferiori al centimetro di asse corto. Regolare l'opacizzazione della vena renale e dell'arteria omolaterale. Regolare eliminazione dell'urina iodata bilateralmente nei tempi di esecuzione dell'indagine. Cisti parapieliche bilaterali più evidenti a sinistra. In corrispondenza del corpo surrene destro formazione ovalare di 8 mm con valori densitometrici basali di circa - 8HU, non ulteriormente tipizzabile con le tempistiche dell'indagine odierna, meritevole di valutazione specialistica. Ateromasia fibrocalcifica dell'asse aorto-bisiliaco. Vescica repleta a pareti apparentemente regolari. Coprostasi colica. Alcuni linfonodi con dimensioni massime inferiori al centimetro paravascolari e nel ventaglio mesenteriale. Iniziali alterazioni degenerativo artrosiche. Chiedo per favore una risposta urgente, se è possibile, grazie. Distinti saluti Gennaro Mercante

La risposta

avatar Urologia e Andrologia - Riccardo Galli Dott. Riccardo Galli

Gentile, l’unica informazione che si può evincere da una tac senza averla visitata e che quel reperto renale necessita un’asportazione. Mi raccomando di rivolgersi a un centro che esegue chirurgia laparoscopica

Domande correlate

Paura della sieropositività

avatar Urologia e Andrologia - Riccardo Galli Dott. Riccardo Galli

Gentile, mi sento di tranquillizzarla. Sicuramente se il paziente avesse avuto una positività la sua tutor l’avrebbe informata, ma ad ogni modo nessuna malattia si trasmette con una goccia sulla...

Vedi tutta la risposta

Circoncisione

avatar Urologia e Andrologia - Riccardo Galli Dott. Riccardo Galli

Gentile, direi che la cosa più sensata è contattare il collega che ha operato suo figlio

Vedi tutta la risposta

Calcolo renali e nell'uretra

avatar Urologia e Andrologia - Riccardo Galli Dott. Riccardo Galli

Buongiorno, la probabilità che transiti spontaneamente è molto alta, ma direi che è stata seguita nella maniera opportuna

Vedi tutta la risposta

Scrivi la tua domanda agli Esperti ? clicca per informazioni sul servizio