Prostatite, cisti utricolare e calo di libido, soluzioni?

Mi chiamo Antonio ho 57 anni, da 2 mesi ho sintomatologie di tipo ostruttivo, getto debole, sgocciolamento finale, quasi una irritazione dell'uretra (senzazione fastidiosa di urina nel canale o nel glande), no febbre, diminuzione della libido con assenza di eccitazioni mattutine, e sopratutto sentivo la parte interessata molto irritata, sopratutto di notte sentivo la parte sensibile; da tempo (10 anni) avevo notato una diminuizione dello sperma; in passato avevo avuto altri 2 episodi (anni fà) risolti con alfalitici x 4 giorni o spontaneamente, inoltre ho sentito 10 mesi fà un dolore sul addome inferiore centro dx, in maniera persistente senza altri distrurbi; Da visita Urologica con ecografia rettale risulta: LUTS della fase di svuotamento E:O. nulla ai genitali esterni,; prostata di piccola dimensione pachimentosa ECO Nulla ai reni e alla vescica. Prostata ad ecostruttura omogenea sede di piccole cisti utricolare sub centimetrica. prescrizioni: Cialis 5 mg cps al bisogno Pr PEAPROSTIL 600 1 bustina la sera x 90 giorni; Ho integrato con: una capsula al giorno di uva ursina e cranberry, una bustina di sustenium IMMUNE con Zinco alternato con sustenium con arginina; mangio tanti semi di zucca, uno spicchio d'aglio e fermenti lattici o kefir, mastico un pò di Zenzero,cerco di fumare di meno; questa dieta ha portato solo ad un cambiamento visivo dello sperma molto più omogeneo e bianco; ho avuto episodi di sangue vivo sulle feci, (penso piccole emmorroidi interne) , ma rare per fortuna, in passato sono stato molto stitico, attualmente anche per la "dieta più sana" sono nella norma con feci regolari: Soffro di renella ai reni, e sento a volte i reni/schiena dolenti; Soffro anche di Reflusso esofageo, (in passato con esofagite erosiva) ho ancora la gola con due macchie bianche che attualmente cerco di curare con ESOXX-one, prendo 1 cp da 40mm di Lucen; Il mio Medico di famiglia, a seguito delle mie insistenze mi ha ieri prescritto: SINEFLOX 500 mg_Levofloxacina x 1cps al giorno x 5 gioni al mese x 3 mesi Xatral 10mg x 1cp al g Topster 3 mg supposte 1 la sera x 6g A 35 giorni di terapia con Peaprostil600 e integratori, siccome mi sento leggermente meglio, non sento pìù la prostata infiammata o irritata almeno non come prima (rimangono getto debole e riduzione di libido) e in seguito all'evidenziato miglioramento visivo dello sperma (speriamo continui) volevo continuare con solo IL Peaprostil 600 e la dieta soprariportata, mi da un suo parere? E' meglio iniziare subito una "vera" terapia medica col sineflox, ecc.? Il Topster non è un pò troppo? Potrebbe darmi un parere sull'uso dell'integratore terapeutico "Bromelit" con citrato di potassio e Magnesio più erba spaccapietre, utile in caso di renella? potrebbe servire per eliminare la cisti? Ci potrebbe essere un nesso tra le mie renelle renali e il formarsi della CISTI uretrale (la prostata può avere calcificazioni)? Come Eliminare la cisti utricolare farmacologicamente? Penso dopo le letture in tema, che la questa cisti semiostruisce e porta questi disturbi, è cosi?? Come ristabilire il mio equilibrio sessuale? Mi rendo conto che le domande sono troppe, la prego di avere pazienza sto passando un periodo difficilissimo, grato di tutto quanto può fare, la saluto cordialmente, Antonio

La risposta

avatar Urologia e Andrologia - Riccardo Galli Dott. Riccardo Galli

Gentile, l’approccio migliore per la sua sintomatologia è un integratore per la prostata come prostanox o prostadep plus 1 volta al dì per 2 mesi almeno. Evitare tassativamente piccante, fritti, salumi, alcolici, cioccolato e caffè la renella e la stitichezza possono esacerbare i disturbi prostatici. Altre valutazioni via mail non sono possibili

Domande correlate

Puma antonino

avatar Urologia e Andrologia - Riccardo Galli Dott. Riccardo Galli

Gentile, è stato opportunamente seguito dal collega, ma se il fastidio persiste e necessario effettuare una nuova visita. Via mail non è possibile esprimere un parere clinico. Da quanto mi dice...

Vedi tutta la risposta

Sanguinamenti dopo 15 giorni da operazione turp

avatar Urologia e Andrologia - Riccardo Galli Dott. Riccardo Galli

Gentile, può capitare dopo un intervento di questo tipo, tuttavia è importante che contatti il centro in cui è stato operato

Vedi tutta la risposta

Cisite che non passa

avatar Urologia e Andrologia - Riccardo Galli Dott. Riccardo Galli

Gentile, in una ragazza giovane è fondamentale l’alimentazione e lo svuotamento intestinale. Assuma con continuità un integratore come Kistinox act E eviti piccante, fritti, salumi, alcolici,...

Vedi tutta la risposta

Scrivi la tua domanda agli Esperti ? clicca per informazioni sul servizio