Prostatite

Mio figlio ha32anni, non ha mai fumato, non ha mai bevuto, e circa un mese fa , si sentiva lo stimolo continuo di urinare, pensammo fosse infiammazione urinario e la dottoressa gli prescrisse dell’antibiotico, senza nessun effetto, così gli fece fare l’esame di uricultura ma non hanno trovato nulla, così si rivolse ad un urologo che gli diagnostica la prostatite, prescrivendogli degli integratori “congeprost” il sintomo di urinare diminuisce per tre settimane, ma mai del tutto lui dice 80% e adesso si ritrova ad avere nuovamente lo stimolo di urinare.... secondo lei non avrebbe dovuto prescrive deile medicine piuttosto che degli integratori? Sono in ansia, e mio figlio e stressatissimo.... cosa mi consiglia? Grazie Lucia

La risposta

avatar Urologia e Andrologia - Riccardo Galli Dott. Riccardo Galli

Gentile, la via sono gli integratori per questo tipo di problema, oltre a delle limitazioni alimentari. Evitare piccante, fritti, salumi, alcolici, cioccolato e caffè. Lo stress sicuramente non lo aiuta

Domande correlate

Prostata ingrossata

avatar Urologia e Andrologia - Riccardo Galli Dott. Riccardo Galli

Gentile, prima di assumere farmaci per la prostata provi a decongestionarla assumendo un integratore come Prostanox o prostadep plus Oltre a evitare piccante, fritti, salumi, alcolici, cioccolato e...

Vedi tutta la risposta

Uso di farmaci

avatar Urologia e Andrologia - Riccardo Galli Dott. Riccardo Galli

Gentile, limitatamente al farmaco che assume non ci sono controindicazioni. Tuttavia è necessaria una valutazione del suo medico curante

Vedi tutta la risposta

Idrocele

avatar Urologia e Andrologia - Riccardo Galli Dott. Riccardo Galli

Gentile, l’idrocele si può risolvere solo chirurgicamente. In caso di idrocele reattivo con una componente infiammatoria potrebbe migliorare con la terapia antinfiammatoria

Vedi tutta la risposta

Scrivi la tua domanda agli Esperti ? clicca per informazioni sul servizio