Problemi urinari da 6 mesi

Buongiorno, vorrei un consulto se possibile. Sono un ragazzo di 24 anni. Verso settembre/ottobre, dopo un fenomeno acuto di emorroidi curato con pomate e venoprotettori, ho iniziato a soffrire di un rallentamento del flusso urinario. Ho incominciato a fare tutti gli esami consigliati dal mio precedente urologo; spermiocultura e esame delle urine completo, entrambe negativi (presenza nell'esame delle urine di rare emazie e numerosi filamenti di muco considerati trascurabili). Avendo avuto già un fenomeno di prostatite nel 2019, mi viene consigliata una stessa cura col il for prost flogo, ma dopo mesi non porta a nulla. Un mese fa scelgo di provare un altro urologo il quale mi esegue una visita completa (e dopo aver rifatto gli esami delle urine questa volta totalmente negativi): ecografie vescica e reni negativi, esame digitorettale e ecotrus da cui il seguente referto: "ghiandola ecograficamente omogenea, capsula integra, margini regolari, volume di soli 20cc. In via collaterale evidenzia di dilatazione del plesso venoso periprostatico come da varicocele pelvico. " A seguito di questo controllo e dopo uroflussometria che ha attestato un flusso ridotto, il medico mi ha riferito che il problema risiede proprio nella dilatazione del plesso venoso periprostatico, e mi ha fornito una cura di integratori a base di venolen plus da assumere 20 giorni al mese per 4 mesi. Quello che vi chiedo è un parere in merito: ho terminato i primi 20 giorni ma non ho notato miglioramenti, salvo qualche giorno. Dite che è ancora troppo presto per osservare risultati? Grazie in anticipo

La risposta

avatar Urologia e Andrologia - Riccardo Galli Dott. Riccardo Galli

Gentile, descritta così sembra congestione prostatica. Porti pazienza con la terapia e si ricordi di eliminare piccante, fritti, salumi, alcolici, cioccolato e caffè

Domande correlate

Prostata ingrossata

avatar Urologia e Andrologia - Riccardo Galli Dott. Riccardo Galli

Gentile, prima di assumere farmaci per la prostata provi a decongestionarla assumendo un integratore come Prostanox o prostadep plus Oltre a evitare piccante, fritti, salumi, alcolici, cioccolato e...

Vedi tutta la risposta

Uso di farmaci

avatar Urologia e Andrologia - Riccardo Galli Dott. Riccardo Galli

Gentile, limitatamente al farmaco che assume non ci sono controindicazioni. Tuttavia è necessaria una valutazione del suo medico curante

Vedi tutta la risposta

Idrocele

avatar Urologia e Andrologia - Riccardo Galli Dott. Riccardo Galli

Gentile, l’idrocele si può risolvere solo chirurgicamente. In caso di idrocele reattivo con una componente infiammatoria potrebbe migliorare con la terapia antinfiammatoria

Vedi tutta la risposta

Scrivi la tua domanda agli Esperti ? clicca per informazioni sul servizio