Problema di disfunzione erettile

Salve, vi scrivo per porvi una questione che mi sta divorando. Da qualche mese abbiamo deciso di avere un figlio con la mia compagna con cui sto ormai da dieci anni (io ne ho 36); monitoriamo il periodo di fertilità e cerchiamo di avere rapporti un quei giorni. Dal mese scorso ho riscontrato difficoltà a raggiungere e mantenere l'erezione. Non avevo mai avuto problemi in tal senso se non una o due volte nella vita. Anche con la masturbazione non riesco ad avere un'erezione e un'eccitazione normale, e quando riesco eiaculo molto in fretta, quasi prima che il membro sia veramente turgido. Ho fatto spermiogramma per altre ragioni di recente ed è tutto a buoni livelli. Ho fatto una visita andrologica (per la prima volta in vita mia e non conoscendo il medico) e il dottore mi ha detto che è tutto a posto organicamente, dandomi solo un integratore (alfavir) che però non sto prendendo sinceramente perché sono una persona molto suscettibile a tutte le sostanze che assumo. Frequento da tempo sedute di psicoterapia per altri motivi e il mio psicologo mi consiglia un periodo di distaccamento dal voler cercare rapporti a tutti i costi. Quello che vorrei chiedere è: non trovo da nessuna parte indicazioni riguardo casi simili e sulla loro "media" durata; basta una visita obiettiva dall'andrologo per escludere altre cause? come mai non mi ha prescritto qualche altro esame (testosterone, ormoni....)? questo periodo di quarantena ha alterato i nostri stimoli sessuali, influendo su voglie e prestazioni? ci sono studi in merito che potete consigliarmi? capisco bene che nessuno può dirmi quando e se tornerà tutto alla "normalità", ma sarebbe già di conforto sapere se altre persone si sono trovate nella mia condizione e sono riuscite a superare questo difficile momento. Spermiogramma: ora raccolta 8.20 / ora test 10.44 liquefazione e aspetto normal / volume 1.5ml / ph 8 / wbc <1 / concentrazione 214.5 / motilità tot 54% / mot prog 48% / mot nonprog 6% / immobilità 46% / forme morf norm 12 % / msc 11537 / pmsc 103.4 / fcs 27.4 / velocità 54 mic/sec / smi 464 / spermatozoi 321.7 / sperma mobile 173.6 / sperma progress 1552 / sperma funzionali 41.1 / sperma morfol 38.6 Grazie tante. Antonio

La risposta

avatar Urologia e Andrologia - Riccardo Galli Dott. Riccardo Galli

Gentile, capita spesso che la sessualità subisca dei contraccolpi in situazioni come la vostra. La visita andrologica gli esami effettuati sono sufficienti, trovo davvero improbabile che ci sia un problema organico alla base dei suoi disturbi. Piuttosto una valutazione con un sessuologo potrebbe essere d’aiuto

Domande correlate

Puma antonino

avatar Urologia e Andrologia - Riccardo Galli Dott. Riccardo Galli

Gentile, è stato opportunamente seguito dal collega, ma se il fastidio persiste e necessario effettuare una nuova visita. Via mail non è possibile esprimere un parere clinico. Da quanto mi dice...

Vedi tutta la risposta

Sanguinamenti dopo 15 giorni da operazione turp

avatar Urologia e Andrologia - Riccardo Galli Dott. Riccardo Galli

Gentile, può capitare dopo un intervento di questo tipo, tuttavia è importante che contatti il centro in cui è stato operato

Vedi tutta la risposta

Cisite che non passa

avatar Urologia e Andrologia - Riccardo Galli Dott. Riccardo Galli

Gentile, in una ragazza giovane è fondamentale l’alimentazione e lo svuotamento intestinale. Assuma con continuità un integratore come Kistinox act E eviti piccante, fritti, salumi, alcolici,...

Vedi tutta la risposta

Scrivi la tua domanda agli Esperti ? clicca per informazioni sul servizio