Minzione frequente

Salve, ho deciso di scriverle per spiegare tutti sintomi che mi portano disagio(mi scuso in anticipo per la lunghezza del contenuto)...Allora praticamente il mio problema iniziale è incominciato nel 2017 dopo una serata in cui avevo trattenuto la pipì e dopo quel giorno sono iniziati un bel po’ di problemi anzi fastidi; infatti ciò che io sentivo è solo stimolo della pipì più spesso rispetto al solito però il flusso della pipì era direttamente proporzionale allo stimolo posseduto. Ho fatto un sacco di volte l'esame delle urine in quanto soffrivo spesso di cistiti, prurito e rossore vaginale, però dagli esami del urine non è risultato nulla. Solo una volta é risultato positivo. Ho effettuato anche ecografie pelviche(sia prima e sia dopo il ciclo mestruale) e addome superiore+vescica ma anche qui nulla. Dopo di che a febbraio di quest'anno mi sono alzata una mattina con lo stimolo della pipì ma ho fatto poco, così é continuato per altri giorni, però bevendo tanta acqua e succhi al mirtillo sembrava che la situazione si fosse risolta. Però poi ho trattenuto la pipì e nei giorni successivi la situazione un po' peggiorata perché un giorno la pipì usciva soltanto gocce, non risultando nulla dall'esame dell'urina, allora mi é stato detto che riguardava il muscolo della vescica che si era contratto e ho preso delle compresse di rilaten per 3 giorni. Dopo questa cura e dopo un bel po' di tempo mi sono un po' ripresa ovvero a volte facevo un flusso normale e a volte facevo meno( qualche goccia o a filo). Mi hanno detto che così era normale, anche se a me mi procura molto fastidio questa spinta costante che ho sotto il ventre e sul pube... Vorrei un suo consiglio però le premetto che sono un soggetto stitico e per questo prendo fermenti lattici e rimedi alle erbe per aiutarmi. La ringrazio in anticipo.

La risposta

avatar Urologia e Andrologia - Riccardo Galli Dott. Riccardo Galli

 Gentile, pur non conoscendo la sua età , da come viene descritta la sua sembra una componente irritativa vescicale non complicata  da evidenti infezioni delle vie urinarie o altro. Pertanto sicuramente risente del suo svuotamento intestinale alterato. Io proverei a evitare tassativamente per almeno un mese piccante, fritti, salumi, alcolici, cioccolato e caffè. Oltre a questo prenda un acidificante delle urine che contenga anche fermenti lattici come kistinox act 2 volte al giorno per almeno 15 giorni. In assenza di beneficio esegua o ripeta una visita urologica. Cordialità Riccardo galli

Domande correlate

Cecità causata tra Tadalafil (Cialis) e N.A.I.O.N.

avatar Urologia e Andrologia - Riccardo Galli Dott. Riccardo Galli

Gentile, si fidi del suo medico e non del web

Vedi tutta la risposta

Spermiogramma strano

avatar Urologia e Andrologia - Riccardo Galli Dott. Riccardo Galli

Esame assolutamente nei limiti

Vedi tutta la risposta

Infezione da klebsiella

avatar Urologia e Andrologia - Riccardo Galli Dott. Riccardo Galli

Gentile, le continue terapie antibiotiche in casi analoghi al suo non sempre giovano, per questo è necessaria la visita e valutare eventuali problemi di svuotamento o adeguamenti alimentari...

Vedi tutta la risposta

Scrivi la tua domanda agli Esperti ? clicca per informazioni sul servizio