Malattia del collo vescicale

Buon giorno Dottore, Ci siamo già sentiti per il medesimo argomento: Mi è stata diagnosticata malattia del collo vescicale che determina un quadro ostruttivo. Ho 50 anni e l'adenoma è considerato di trascurabile effetto ostruente. L'ultima uroflussometria: Q max 9 ml/s con volume urinato 250:ml ed altrettanto come residuo. Dopo seconda minzione il residuo si è ridotto notevolmente. PSA Totale 0,3 mg/ ml.. I sintomi sono di urgenza e frequenza minzionale. L'indicazione è di intervento distruttivo tramite incisione del collo vescicale. Sono in lista di attesa per l'intervento, ma ci vorrà almeno un anno ancora. Attualmente assumo urorec 9 mg Le domando che rischi corro durante questo anno? Devo cercarmi un centro con una lista d'attesa più.breve? I caffè sono deleteri per la mia patologia? La saluto cordialmente AM

La risposta

avatar Urologia e Andrologia - Riccardo Galli Dott. Riccardo Galli

Gentile, la sclerosi del collo vescicale è una patologia congenita o comunque presente da tempo. Pertanto non corre dei rischi ad attendere per l’intervento. Io eseguo tale intervento con incisione laser, la l’osta di attesa è circa un anno. Si ricordi che caffè, piccante, fritti, salumi, alcolici e cioccolato peggiorano la congestione prostatica, pertanto non aiutano nel suo caso. Cordialità Riccardo Galli

Domande correlate

Avodart durante la ricerca della gravidanza

avatar Urologia e Andrologia - Riccardo Galli Dott. Riccardo Galli

Gentile, continui pure ad assumerlo

Vedi tutta la risposta

Mantenimento dell' erezione

avatar Urologia e Andrologia - Riccardo Galli Dott. Riccardo Galli

Gentile, non c’è dimostrazione di questo in letteratura

Vedi tutta la risposta

Frenulo

avatar Urologia e Andrologia - Riccardo Galli Dott. Riccardo Galli

È normale, non si preoccupi

Vedi tutta la risposta

Scrivi la tua domanda agli Esperti ? clicca per informazioni sul servizio