Macchie scure nell'eiaculato

Gentilissimo Dr.Galli, ho 40 anni e mi è capitato di notare nell'eiaculato delle macchie scure (tipo brunastro). Quest'episodio mi è capitato anche molti anni fa e il medico allora mi tranquillizzò dicendomi che può capitare. Le faccio presente che l'ultima visita completa andrologica l'ho fatta a giugno 2020 (un anno fa). Visita compresa di ecografia pelvico testicolare, esami del sangue specifici (PSA) e non è stato riscontrato assolutamente null e sono risultato in perfetta salute. L'andrologo mi ha prescritto Tadalafil 5 mg, che ho assunto per diversi mesi e che penso dovrò riassumere. Questo non perché ci sia un problema organico ma per causa un periodo di forte ansia e stress che sto attraversando nella mia vita che mi ha portato anche ansia da prestazione e l'andrologo mi ha consigliato questa terapia per sbloccare il circolo vizioso mentale che si stava innescando (contemporaneamente sto facendo anche sedute da uno psicologo) Ora la prossima visita andrologica la farò a Giugno, perché la faccio di routine ogni anno. Nell'attesa della prossima visita andrologica le volevo chiedere se queste macchie brunastre nell'eiaculato sono motivo di preoccupazione. Non altri disturbi annessi.Essendo un soggetto ipocondriaco mi allarmo subito. Ringraziandola anticipatamente per la cortese attenzione le porgo i miei più cordiali saluti.

La risposta

avatar Urologia e Andrologia - Riccardo Galli Dott. Riccardo Galli

Gentile, direi che e seguito con una certa costanza e pertanto questi episodi di emospermia Non sembrano preoccupanti

Domande correlate

Paura della sieropositività

avatar Urologia e Andrologia - Riccardo Galli Dott. Riccardo Galli

Gentile, mi sento di tranquillizzarla. Sicuramente se il paziente avesse avuto una positività la sua tutor l’avrebbe informata, ma ad ogni modo nessuna malattia si trasmette con una goccia sulla...

Vedi tutta la risposta

Circoncisione

avatar Urologia e Andrologia - Riccardo Galli Dott. Riccardo Galli

Gentile, direi che la cosa più sensata è contattare il collega che ha operato suo figlio

Vedi tutta la risposta

Calcolo renali e nell'uretra

avatar Urologia e Andrologia - Riccardo Galli Dott. Riccardo Galli

Buongiorno, la probabilità che transiti spontaneamente è molto alta, ma direi che è stata seguita nella maniera opportuna

Vedi tutta la risposta

Scrivi la tua domanda agli Esperti ? clicca per informazioni sul servizio