Insufficienza mitralica

Buon pomeriggio sono una signora di 46 anni operata diverse volte di decompressione vascolare nevralgia trigeminale bilaterale risolta a settembre 2021 a febbraio mentre era appena tornata a casa dal lavoro ho avvisato un dolore fortissimo al torace penso fosse stato il freddo il giorno dopo facevo fatica a respirare a salire le scale e avevo il cuore in gola con dei battiti fortissimo spinta da mio marito mio reco a fare in ECG la dottoressa che lo eseguei dice che c'è qualcosa che non va e mi invita con urgenza a tornare il giorno dopo che mi avrebbe fatto un eco e così e stato risultato insufficienza mitralica severa moderata con jet di rigurgito e disfunzionie globale dilatazione del ventricolo sinistro live insufficienza polmonare scollocamento dei foglietti mi dice di andare quando prima in un ospedale da un cardiologo e io ci vado il 9 marzo arrivata dal cardiolo non crede a quello che legge visto la mia età e il mio stile di vita buono me lo ripete lui e viene confermato inizia a prescrivermi cordicor 2 al giorno Lasix 2 al giorno aldactone 1al giorno ramipril 2 al giorno mi fa mettere horter 24 ore che conferma il tutto mi ripete l'eco conferma diagnosi e in urgenza mi fa fare l'esame alle coronarie che per fortuna dice che le coronarie sono libere ma conferma la diagnosi io continuo con la cura fino ad ieri quando mi reco a controllo dopo tre mese per eco e mi viene detto che l'insufficienza non è cambiata sono aumentati i jet di rigurgito e si è dilatato ancora di più l'atrio di tornare fra qualche giorno a prendere il risultato che devo fare due conti per vedere di quanto è dilatato e mi hanno aumentato la cura dicendomi che l'intervento va fatto vediamo se riusciamo ad non farlo ora ma a settembre e che devono tentare di fare scendere i battiti perché sono sopra 120 la domanda che mi pongo e giusto aspettare quanto rischio visto il caldo che sta arrivando mi sale la parola grazie anticipatamente delle sue risposta dimenticavo continuo a dirgli che non riesco a respirare soprattutto di notte ma fanno finta di non sentire

La risposta

avatar Cardiologia - Antonio Sagone Dott. Antonio Sagone

Buongiorno, Più che il cardiologo io sentirei un parere cardiochirurgico!! A mio parere c’è indicazione a intervento Dr. Antonio Sagone

Domande correlate

Informazione

avatar Cardiologia - Antonio Sagone Dott. Antonio Sagone

Buongiorno,Puòsicuramente assumere insieme i farmaci e non mi risultano interazioni con l’altra molecolaDr. Antonio Sagone

Vedi tutta la risposta

Fitte lancinanti dal centro schiena al petto

avatar Cardiologia - Antonio Sagone Dott. Antonio Sagone

Buongiorno,Il reflusso può sicuramente giustificare il sintomo, io comunque farei anche lastra del torace e test da sforzoDr. Antonio Sagone

Vedi tutta la risposta

Pressione arteriosa

avatar Cardiologia - Antonio Sagone Dott. Antonio Sagone

Buongiorno,Parametri perfetti direi.Complimentose il suo stile di vita!Dr. Antonio Sagone

Vedi tutta la risposta

Scrivi la tua domanda agli Esperti ? clicca per informazioni sul servizio