Infezione vaginale da 6 mesi non ancora identificata: Quali rischi?

Salve, sono una ragazza di 17 anni che da 6 mesi non riesce a vivere la sua vita in estrema tranquillità e normalità. In seguito ad un rapporto del 27 novembre, avuto con il mio ragazzo, che come me, non ha avuto altri partner sessuali, perciò non mi spiego i miei sintomi, ho iniziato ad avvertire, la sera stessa, bruciore costante e dolore alla minzione. Non era il nostro primo rapporto non protetto e, ripeto, nessuno dei due ha mai avuto altri partner sessuali in vita nostra. Dopo una settimana dall'inizio di tutto, sono andata a farmi visitare al consultorio e l'ostetrica mi disse che la mia vagina era in realtà in salute ed ipotizzò una cistite. Questo bruciore durò due settimane, si bloccò per una settimana, e tutto ripartì, con un gonfiore assurdo delle labbra vaginali, dal 26 dicembre in seguito ad un rapporto preliminare col mio ragazzo. Per i primi due mesi è stato impossibile effettuare il tampone per problematiche personali, e da marzo fino ad ora, non è stato possibile per l'emergenza Covid-19. Ho preso in questi mesi pomate come Gyno-canesten crema, Vagisil crema e Macmirror complex crema con ginexid lavande vaginali, ho preso compresse per 7 giorni di clotrimazolo e metronidazolo e 3 ovuli meclon per 3 giorni assieme a queste compresse (questo dopo due mesi dall'inizio di tutto). La mia domanda è, dopo 6 mesi, è impossibile uscirne? è possibile prendere mst anche se entrambi non abbiamo mai avuto altri partner? se no, quali infezioni si possono prendere? domani dovrei fare il tampone, ma vorrei perlomeno avere chiarimenti su questi punti, ho ancora tanto bruciore costante ed alla minzione, seppure io non avverta alcun dolore durante i rapporti sessuali. Sono molto impaurita e non smetto di piangere per questo problema. Grazie in anticipo per la disponibilità.

La risposta

avatar Ginecologia - Barbara Bonazzi Dott.ssa Barbara Bonazzi

Dovresti oltre al tampone fare anche l’urinocultura  e la ricerca della Chlamydia 

Domande correlate

Quando poter effettuare il test di gravidanza?

avatar Ginecologia - Barbara Bonazzi Dott.ssa Barbara Bonazzi

Meglio effettuare il test almrno 15 giorni dopo il rapporto a rischio, ammesso che il rischio ci sia stato

Vedi tutta la risposta

Salve, il 23 agosto ho avuto un rapporto non protetto, io e il mio ragazzo non capiamo se lui sia ve...

avatar Ginecologia - Barbara Bonazzi Dott.ssa Barbara Bonazzi

Problema inesistenteIn bagno bisogna andarci, la diarrea sono scariche frequenti di feci liquide

Vedi tutta la risposta

Flora mista

avatar Ginecologia - Barbara Bonazzi Dott.ssa Barbara Bonazzi

Una terapia con un disinfettante e poi probioticiad es.:  Fluomizin cpr vaginale per una settimana e poi Dicoflor elle per via vaginale e orale Per via orale vanno bene anche Ramnoselle e...

Vedi tutta la risposta

Scrivi la tua domanda agli Esperti ? clicca per informazioni sul servizio