Ginocchia con dolori continui in giovane

Buongiorno, e grazie per questo servizio. EVENTO: 1,80m x 80 kg, 36 anni. Nell'estate del 2017 un trekking di 2 giorni, al di sopra delle mie possibilità, mi ha causato un trauma importante a entrambe le ginocchia: con difficoltà ci ho messo 8 ore a scendere un dislivello che normalmente ne comporta 2... A fine giornata non muovevo più le gambe, con particolare stress dei polpacci e dell'articolazione di entrambe le ginocchia. Per qualche giorno ho applicato antinfiammatori. Nel mese successivo ho fatto della fisioterapia che si è concentrata soprattutto nel lavorare l'inserzione superiore del polpaccio (il dolore era dietro il ginocchio, con una sensazione di compressione). SITUAZIONE: I dolori non sono MAI passati, e certamente ho sottovalutato la situazione "aspettando" che rientrasse da sè. Un poco di stretching, un po' di bici, in attesa che il dolore mi "passasse" e mi sentissi di poter caricare nuovamente le articolazioni (fino a 3 anni fa correvo con soddisfazione i 10km). Invece il dolore è sempre là, a giorni non lo avverto altre volte mi causa problemi ad addormentarmi. Essendo la maggior parte del tempo un dolore latente e avendo queste oscillazioni continue, sono passati i mesi con la mia speranza che ogni volta stesse migliorando (nel frattempo ho cercato di mantenermi attivo con stretching, automassaggi, corpo libero). Il dolore è nella parte posteriore del ginocchio, verso l'interno. ESAMI RX: non riporto perchè nulla di rilevante ECOGRAFIA: Esame delle ginocchia eseguito con sonda lineare ad alta frequenza in condizioni dinamiche e di riposo. Motivo dell'esame: dolore sul versante postero-mediale di entrambe le ginocchia. Continui i ligamenti collaterali mediali e laterali. Normoinseriti e continui i tt. quadricipitali e rotulei. Normoinseriti i tt. dei comparti laterali e mediali esplorabili con la metodica. Nella norma la rappresentazione dei riverstimenti cartilaginei femoro-rotulei ove esplorabili con la metodica. Esile falda fluida intraarticolare (nel recesso retrosovrarotuleo di entrambi i lati). Nei cavi poplitei non immagini ecografiche da riferire a cisti di Baker. Null'altro di ecograficamente rilevabile. RM SX: Qualche disomogeneità del segnale del corno posteriore del menisco mediale. Conservato il menisco esterno. Lievemente assotigliato il legamento crociato anteriore al tratto istale. Conservato il legamento crociato posteriore. Conservati i legamenti collaterali. Conservato il tendine rotuleo. Un po' assotigliate le cartilagini femoro-tibiali sul comparto mediale. Un po' assotigliate le cartilagini femoro-rotulee. Un po' ispessita la plica sinoviale medio-patellare. Accenno a disassamento rotuleo. Film liquido endoarticolare. Film liquido nella borsa del gastrocnemio-semimembranoso. RM DX: Qualche disomogeneità del segnale del corno posteriore del menisco mediale e del corno anteriore del menisco esterno. Un po' assotigliato il legamento crociato anteriore sottolineato da liquido comunque in sede. Qualche disomogeneità del segnale del tratto prossimale del legamento crociato posteriore. Conservati i legamenti collaterali. Qualche disomogeneità di segnale tratto prossimale del tendine rotuleo. Un po' assotigliate le cartilagini femoro-tibiali fatto più evidente sul comparto interno. Un po' assotigliate le cartilagini femoro-rotulee. Accenno a disassamento rotuleo. Non significativo verasamento endoarticolare. Film liquido nella borsa del gastrocnemio-semimembranoso. Edema prerotuleo. Grazie

La risposta

avatar Ortopedia - Luca Bertini Dott. Luca Bertini

Difficile da dire senza una visita accurata ed una valutazione della sua deambulazione, potrebbe trattarsi di uno strabismo di rotula, cioè una rotula non ben centrarta od una deambulazione con le punte troppo divergenti.Si faccia valutare da un centro che abbia un’attrezzatura adeguata per la valutazione in dinamica.Mi spiace ma a distanza di più non posso dire.Un saluto

Domande correlate

Artrosi alla caviglia e RX

avatar Ortopedia - Luca Bertini Dott. Luca Bertini

Per dare una risposta valida sarebbe necessaria una valutazione delle immagini, valutazione che è sempre soggettiva e basata sulla propria esperienza , anche nelle diagnosi per immagini possono...

Vedi tutta la risposta

Dolore dopo infiltrazione

avatar Ortopedia - Luca Bertini Dott. Luca Bertini

Purtroppo molto banalmente devo consigliarle di delucidazioni al medico che le ha fatto l’infiltrazione o almeno a qualche collega che possa vedere di persona il problema, difficile se non...

Vedi tutta la risposta

Ernie,dolori e sensazione di infreddolimento

avatar Ortopedia - Luca Bertini Dott. Luca Bertini

Una risposta impossibile direi senza una valutazione anche neurologica ed ematochimica. Necessita probabilmente di visite di più specialisti: ortopedico, neurologo, reumatologo ( eventualmente) e...

Vedi tutta la risposta

Scrivi la tua domanda agli Esperti ? clicca per informazioni sul servizio