Escherichia coli a livello urogenitale

Buongiorno sto assumendo da 20 gg ECN dopo terapia antibiotica per infezione vaginale da escherichia coli. Ho effettuato controllo: tampone vaginale e urine, risultato 1 mln come carica batterica in entrambi. è possibile che escherichia individuato negli esami sia proprio l'escherichia coli di nissl assunto e non ceppo patogeno? in tal caso sarebbe utile tipizzazione dei batteri per conferma? (dall'esame delle urine risultano alcuni leucociti e cellule di sfaldamento ma non nitriti come ci si aspetterebbe con tale carica, inoltre io non ho alcun fastidio simil-cistite). Da una parte vorrei intraprendere subito nuova terapia antibiotica per evitare diffusione alle alte vie urinarie, dall'altra non vorrei intraprendere una cura antibiotica inutile o addirittura dannosa

La risposta

avatar Urologia e Andrologia - Riccardo Galli Dott. Riccardo Galli

In assenza di sintomi urinari non è indicata terapia antibiotica. Valuti con il curante una terapia con integratore nel frattempo Per acidificare le urine

Domande correlate

Calcolo renale

avatar Urologia e Andrologia - Riccardo Galli Dott. Riccardo Galli

Gentile, non credo la causa del suo dolore sia quel calcolo. Consiglio di farsi visitare dal medico curante

Vedi tutta la risposta

Polluzioni notturne

avatar Urologia e Andrologia - Riccardo Galli Dott. Riccardo Galli

Gentile, le polluzioni notturne sono un fenomeno fisiologico e non preoccupante. Quando non avvengono in adolescenza come nel suo caso sono spesso associate a prolungate...

Vedi tutta la risposta

Prostatite

avatar Urologia e Andrologia - Riccardo Galli Dott. Riccardo Galli

Gentile, in questi casi raramente l’antibiotico dà beneficio.bene continuare con un integratore come Prostanox o prostadep plus . Necessario però evitare piccante, fritti, salumi, alcolici,...

Vedi tutta la risposta

Scrivi la tua domanda agli Esperti ? clicca per informazioni sul servizio