Dolore dita mano

Buonasera, in giugno mi sono fratturato il polso sinistro e ho portato il gesso per 15 giorni, poi sono stato operato e per un mese ho portato la doccia. Ho fatto poi fisioterapia e non ci sono stati problemi per riacquisire la mobilità del polso. Fin da subito dopo l'intervento ho avuto intorpidimento, formicolii e "scosse" a pollice, indice e anulare, disturbi che sono durati a lungo e che solo da poco sono passati (ora ho solo a volte un leggero formicolio). Sto ancora prendendo il destior bridge per il nervo. Il vero problema però consiste nel dolore alle articolazioni di indice e medio (soprattutto seconda falange), dita che ancora non riesco a piegare fino a toccare il palmo della mano; la notte si irrigidiscono e al mattino ci vuole del tempo per tornare a muoverle. Il medico che mi ha operato mi ha consigliato di piegarle spesso e fare esercizi con una pallina, esercizi che sto facendo da due mesi, solo con un leggero miglioramento; inoltre applico il gel artrosilene. Va bene continuare così o posso fare qualcosa di più?

La risposta

avatar Ortopedia - Luca Bertini Dott. Luca Bertini

Il mio consiglio rivolgersi ad un fisioterapista che ti ” forza il movimento” anche facendoti un po male, da soli in questo caso i risultati possono essere solo parziali.Un saluto

Domande correlate

Quanto tempo bisogna aspettare dopo infiltrazione di cortisone alla spalla prima di sottoporsi ad in...

avatar Ortopedia - Luca Bertini Dott. Luca Bertini

Lo deve decidere il medico che avrà l’onere e l’onore di operarla.Un saluto

Vedi tutta la risposta

Dormire con piedi in tensione

avatar Ortopedia - Luca Bertini Dott. Luca Bertini

Purtroppo con il tempo certi accorgimenti che il corpo aveva messo in atto per poter stare in salute diventano inefficaci. Forse un bravo podologo, un ecodoppler arti inferiore e magari una terapia...

Vedi tutta la risposta

Intervento protesi ginocchio

avatar Ortopedia - Luca Bertini Dott. Luca Bertini

Questa decisione la si prende insieme a chi avrà l’onore e l’onere di operarla, in genere si fa la protesi perché il dolore è diventato ingestibile.Un saluto

Vedi tutta la risposta

Scrivi la tua domanda agli Esperti ? clicca per informazioni sul servizio