Dolore alle dita medio ed anulare mano

Buongiorno, vi espongo il mio caso: ho un problema alle dita medio ed anulare della mano che iniziato da circa un anno dopo che facevo sempre gli stessi movimenti della mano come crimpare cavi per lavoro, il dolore che avverto è sia sulla parte superiore esattamente lungo tutto le dita sino alle unghia, sia nella parte inferiore sempre lungo tutto le dita e lateralmente sempre lungo tutto le dita. Il dolore è tipo acuto e nevralgico che in alcuni casi si irradia anche nella giuntura tra il medio ed anulare, a volte il dolore è come se le dita fossero accaldate ma realmente toccandole non lo sono, il dolore si accentua in modo esponenziale se stringo oggetti o comunque faccio forza con le dita. Ho fatto già due visite specialistiche alla mano e nel primo caso il dottore mi ha fatto fare una ecografia approfondita del polso e mano, ma non è risultato nulla. Ho fatto un secondo consulto il cui specialista mi ha prescritto una risonanza magnetica senza contrasto+ elettromiografia arti superiori ed inoltre tutti gli esami del sangue per i reumatismi. Tutti gli esami hanno dato esito negativo in quanto non hanno riscontrato nessun tipo di patologia fisica, risonanza magnetica, nessun problema ai nervi, emg , e nessun segno di patologie reumatiche negli esami del sangue. Noto che gli impacchi di ghiaccio e riposo mi portano a miglioramento dei dolori ed in alcuni casi arrivo quasi che sembrano sparire ma mi basta fare un uso della mano più intenso che il tutto si riacutizza, non ho comunque nessun problema ad utilizzare le dita e solo che tendo ad non utilizzarle in quanto i dolori aumentano se stringo qualcosa e quindi cerco di fare tutto con il solo dito indico e pollice, non semplice la cosa. L'unica cosa che noto e che se stendo le dita sento tirare un pò la pelle nella parte inferiore delle dita, ed in alcuni momenti mi bruciano i polpastrelli. Vorrei chiedere un consiglio su questa problematica, quando ho fatto l'elettromiografia il medico mi ha detto che anche se dagli esami non risulta nulla questo non significa che non ci sia una infiammazione dei tendini, che poi è ciò che supponeva inizialmente lo specialista della mano in base ai sintomi. Possibile che i tendini flessori ed estensori delle due dita siano infiammati ma questo non si veda nemmeno nella risonanza? Vi chiedo un consiglio su questa problematica che per me è davvero debilitante. Grazie

La risposta

avatar Ortopedia - Luca Bertini Dott. Luca Bertini

Potrebbe essere una tenosinovite come un morbo di raynaud. Nel primo caso il mio Professore usava la tecnica di fare un gesso che bloccava la mano ed il polso per 2/3 settimane…empirico ma funzionava ( diceva : fategli il gesso per i pazienti appena stanno meglio se lo tolgono e non guariscono… quanta verità…) , l’altro è fare una capillaroscopia per valutare la circolazione.Mi spiace ma di più non posso ipotizzare.Un saluto

Domande correlate

Artrosi alla caviglia e RX

avatar Ortopedia - Luca Bertini Dott. Luca Bertini

Per dare una risposta valida sarebbe necessaria una valutazione delle immagini, valutazione che è sempre soggettiva e basata sulla propria esperienza , anche nelle diagnosi per immagini possono...

Vedi tutta la risposta

Dolore dopo infiltrazione

avatar Ortopedia - Luca Bertini Dott. Luca Bertini

Purtroppo molto banalmente devo consigliarle di delucidazioni al medico che le ha fatto l’infiltrazione o almeno a qualche collega che possa vedere di persona il problema, difficile se non...

Vedi tutta la risposta

Ernie,dolori e sensazione di infreddolimento

avatar Ortopedia - Luca Bertini Dott. Luca Bertini

Una risposta impossibile direi senza una valutazione anche neurologica ed ematochimica. Necessita probabilmente di visite di più specialisti: ortopedico, neurologo, reumatologo ( eventualmente) e...

Vedi tutta la risposta

Scrivi la tua domanda agli Esperti ? clicca per informazioni sul servizio