Dolore alla parte posteriore della coscia

Buongiorno, sono una ragazza di 23 anni che da novembre di quest'anno ha iniziato a frequentare un corso di ginnastica artistica online di due volte alla settimana. Essendo determinata nel voler raggiungere dei risultati apprezzabili ho iniziato ad allenarmi tutti i giorni, prima da sola, poi aggiungendo un'altra lezione settimanale di preparazione fisica e un'altra ancora di artistica individuale. Fin da subito mi sono concentrata molto sullo stretching e sulla mobilità allenando ponti e spaccate. Da due settimane ormai avverto un dolore in tutta la parte posteriore di entrambe le cosce che esplode solo quando inizio stretching e allungamento. Non è insopportabile però inizio a chiedermi se è utile allenarsi tutti i giorni oppure se bisogna effettuare anche dei giorni di totale riposo. Ho paura che allenarmi ogni giorno sia controproducente al raggiungimento dei risultati oltre al fatto che questo dolore mi sta dando fastidio e mi sta facendo sentire più rigida rispetto a quando allenavo la mobilità grazie alla pratica Yoga in totale autonomia. Cosa dovrei fare? La ringrazio in anticipo.

La risposta

avatar Ortopedia - Luca Bertini Dott. Luca Bertini

Fai lezioni di persona…sicuramente fai dei piccoli errori che da sola non riesci a vedere….oppure fatti vedere da un fisiatra.Lezioni e consigli online….fanno più danni che benefici….Un saluto

Domande correlate

Fasciste plantare

avatar Ortopedia - Luca Bertini Dott. Luca Bertini

Nei casi più ostinati ci sono le infiltrazioni di cortisone.Un saluto

Vedi tutta la risposta

Lombalgia

avatar Ortopedia - Luca Bertini Dott. Luca Bertini

Da medico ti direi prima diagnosi e poi terapia.Fatti visitare e magari fatti valutare da un osteopata per scongiurare disassamenti del bacino.Per le terapie è sempre il medico che ti visita che...

Vedi tutta la risposta

Quanto tempo bisogna aspettare dopo infiltrazione di cortisone alla spalla prima di sottoporsi ad in...

avatar Ortopedia - Luca Bertini Dott. Luca Bertini

Lo deve decidere il medico che avrà l’onere e l’onore di operarla.Un saluto

Vedi tutta la risposta

Scrivi la tua domanda agli Esperti ? clicca per informazioni sul servizio