Dolore al coccige

Buongiorno, negli ultimi due mesi mi è capitato già due volte di avere un fortissimo dolore al coccige. Preciso che non ho avuto cadute di recente. Nei primi giorni il dolore si può definire invalidante: non riesco a sedermi e a guidare, mi fa male stare stesa nel letto a pancia in alto, mi fa male a fare sforzi (soffiarmi il naso, tossire, andare in bagno). Passata la fase acuta di dolore (la prima volta durata 3-4 giorni, la seconda volta durata una settimana) rimane comunque un dolore fisico più lieve a sedermi o fare sforzi. Tastandomi la zona dolorante mi sono accorta di sentire un puntina dura in fuori proprio alla fine della colonna vertebrale (non me ne sono mai accorta prima). Antidolorifici e antinfiammatori non hanno dati miglioramenti significativi. Il medico di base ha detto che si sente l'osso che si è piegato verso l'interno (forse una cattiva postura da seduta?). Mi ha detto che non si può fare nulla e non mi ha prescritto nessun esame/accertamento. Chiedo il vostro parere in merito. Mi pare strano non si possa agire. Termino dicendo che ho 31 anni, sono una donna e non ho ancora avuto figli.

La risposta

avatar Ortopedia - Luca Bertini Dott. Luca Bertini

Probabile contrattura e decentramento del bacino, si faccia vedere e manipolare da un bravo osteopata e vedrà che starà meglio.Un saluto

Domande correlate

Quanto tempo bisogna aspettare dopo infiltrazione di cortisone alla spalla prima di sottoporsi ad in...

avatar Ortopedia - Luca Bertini Dott. Luca Bertini

Lo deve decidere il medico che avrà l’onere e l’onore di operarla.Un saluto

Vedi tutta la risposta

Dormire con piedi in tensione

avatar Ortopedia - Luca Bertini Dott. Luca Bertini

Purtroppo con il tempo certi accorgimenti che il corpo aveva messo in atto per poter stare in salute diventano inefficaci. Forse un bravo podologo, un ecodoppler arti inferiore e magari una terapia...

Vedi tutta la risposta

Intervento protesi ginocchio

avatar Ortopedia - Luca Bertini Dott. Luca Bertini

Questa decisione la si prende insieme a chi avrà l’onore e l’onere di operarla, in genere si fa la protesi perché il dolore è diventato ingestibile.Un saluto

Vedi tutta la risposta

Scrivi la tua domanda agli Esperti ? clicca per informazioni sul servizio