DAP DA PIÙ DI 2 anni

salve, lavoro in un call center da circo 19 anni ho sempre sofferto di ansia ma negli ultimi 2 anni sono in cura presso il CSM mia città con diagnosi di disturbo di attacchi di panico (cod DSM 5 300.1 f41 ) sono in cura anche con psicofarmaci daparox e xanax ma facendo un lavoro molto stressante gli attacchi anche se le medicine mi aiutano ci sono...quando gestibili quando no... la mia condizione e’ cronica ? chi mi cura dice di sì, posso chiedere tramite medico del lavoro mia azienda un ricollocamento ed una valutazione su una eventuale inidoneità a stare in linea a gestire reclami che mi portano a stare male ? grazie!!!

La risposta

avatar Psichiatria - Giampaolo Perna Prof. Giampaolo Perna

Cara lettrice/lettore, in generale se una persona soffre per il disturbo di panico, una terapia appropriata sia nel tipo di farmaco, nel dosaggio, nella durata che con una psicoterapia cognitivo comportamentale, nella quasi totalità dei casi porta a un ritorno alla normalità. Per valutare se il suo disturbo sia cronico o meno è importante conoscere il suo caso direttamente. le consiglierei comunque di chiedere un secondo parere. la vita è una e non penso sia una buona idea rassegnarsi a viverla limiti dalla paura. Per le richieste lavorative vengono valutate caso per caso. Cordiali saluti

Domande correlate

INFORMAZIONI SU FARMACI

avatar Psichiatria - Giampaolo Perna Prof. Giampaolo Perna

caro lettore, se i suoi sintomi, come è probabile, sono legati a un vero e proprio disturbo d’ansia allora la cura con farmaci che agiscano sulla serotonina e/o sulla noradrenalina...

Vedi tutta la risposta

Duloxetina o Trittico Contramid

avatar Psichiatria - Giampaolo Perna Prof. Giampaolo Perna

Caro lettore, ovviamente solo una visita specialista può darle una risposta davvero forte. In generale io preferisco la duloxetine nel trattamento del disturbo d’ansia generalizzato. I...

Vedi tutta la risposta

Soggetto psichiatrico

avatar Psichiatria - Giampaolo Perna Prof. Giampaolo Perna

Caro lettore/lettrice, in questi casi è fondamentale l’intervento dei medici che stanno seguendo la persona anziana in questione che potrebbero valutare anche l’idea di una...

Vedi tutta la risposta

Scrivi la tua domanda agli Esperti ? clicca per informazioni sul servizio